A volte mi sento colpevole riguardo al mio privilegio di uomo bianco

white male privilege, Dr. Scott Bonn

Quelli di noi che sono bianchi e maschi negli Stati Uniti sono nati con molte più chips per giocare a poker nel gioco della vita rispetto a persone di colore o donne. Anche se il nostro status di maschio bianco è una realtà biologica, i benefici non guadagnati che la nostra razza e identità di genere ci fornisce sono una costruzione sociale, cioè – sono benefici speciali concessi da una società patriarcale bianca.

Per dirla in prospettiva, oltre il 90% di tutti i CEO di Fortune 500 sono ancora uomini bianchi, così come la grande maggioranza del Senato. Dato che gli uomini bianchi dominano generalmente le sale del potere e dell'influenza negli Stati Uniti, i nostri privilegi non acquisiti sono generalmente dati per scontati e, quindi, sono invisibili per noi.

Sono stato professionalmente addestrato a riconoscere e ad essere consapevole del fatto che ricevo determinati privilegi non acquisiti ogni giorno a causa della mia razza e genere. Questi privilegi maschili e maschili vanno dal relativamente insignificante, come l'accesso preferenziale ai taxi, a quello profondamente significativo, come l'accesso preferenziale ai club sociali, le reti di pari e le aperture di lavoro non pubblicizzate.

Soprattutto, questi privilegi maschili bianchi non acquisiti si accumulano e generano interesse per tutta la vita, proprio come una rendita o un interesse composto su un investimento.

Il vecchio adagio che chi conosci è più importante di quello che sai non è solo un cliché comune. Piuttosto, è una potente realtà sociale. Ad esempio, il fatto che il livello superiore dell'America aziendale sia dominato dagli uomini bianchi non è un caso. Questi uomini sono guidati in alto da altri uomini bianchi. I sociologi chiamano questo processo "riproduzione omosociale", cioè la tendenza delle istituzioni sociali a riprodursi in termini di razza, genere, religione, classe sociale, ecc.

Detto in modo diverso, gli uccelli di una piuma si affollano insieme. Questo affollamento di uomini bianchi nei country club, nei bar e nelle sale di rappresentanza garantisce virtualmente che il loro dominio sull'America delle imprese si perpetui di generazione in generazione.

Inoltre, in qualità di criminologo, posso affermare che la natura clandestina e isolata della rete di ragazzi bianchi nell'America corporativa facilita ed esaspera la criminalità dei colletti bianchi che supera di gran lunga il colletto blu o il crimine di strada in termini di danni alla società.

Tuttavia, è importante affermare che il genere (maschile) e la razza (bianca) non sono gli unici fattori che determinano la qualità della vita negli Stati Uniti. Certamente, l'istruzione, l'abilità, l'atteggiamento e lo sforzo sono importanti nel determinare le opportunità di vita. Usando me stesso come esempio, sono educato, un po 'talentuoso, dedito e affidabile – tutti attributi che sono apprezzati nel mercato del lavoro degli Stati Uniti – oltre al fatto che sono un uomo bianco.

Quindi, in una certa misura, ho assolutamente influenzato il mio destino attraverso fattori nel mio controllo come lo sforzo e l'atteggiamento. Eppure, la schiacciante evidenza empirica come le statistiche sugli stipendi per razza e per genere dimostrano che ho dei vantaggi distinti basati esclusivamente sulla mia composizione biologica. Questo non è giusto ma è una realtà sociale innegabile. Inoltre, l'accesso all'istruzione di qualità è influenzato anche dalla razza e dal genere, che a sua volta influisce sulle opportunità di vita.

Come uno che crede nella giustizia sociale e l'uguaglianza, trovo il patriarcato bianco inquietante nonostante il fatto che spesso ne traggo beneficio. Chiamalo bianco, colpa maschile. Se fossi ignaro dei miei vantaggi immeritati e possedessi un atteggiamento di arrogante diritto, allora non sarei felice di provare disagio o angoscia nel ricevere un trattamento speciale.

Nonostante il disagio che potrebbe causare a me, sono molto grato di essere in grado di vedere i modelli di disuguaglianza che esistono lungo le linee razziali e di genere e di riconoscere come ne traggo beneficio. Nel passato recente, se non ero riuscito a riconoscerlo quando ricevevo un bonus bianco, maschile, anche qualcosa di apparentemente minore come attenzione speciale da un venditore in un grande magazzino, la mia ex ragazza asiatica-americana era felice di indicarlo a me. Tragicamente, è morta lo scorso novembre.

Le lezioni che la mia ex ragazza mi ha insegnato sono il suo dono e il suo lascito. Solo riconoscendo la disuguaglianza quando si verifica – e poi sottolineandola – e discutendone liberamente e apertamente, abbiamo la possibilità di eliminare il patriarcato bianco. Forse allora, come società, inizieremo a distribuire le chips per il gioco del poker della vita in modo più equo.

Il dott. Scott Bonn è professore di sociologia e criminologia presso la Drew University e un esperto di media. È autore del libro acclamato dalla critica Mass Deception: Moral Panic e US War on Iraq e del prossimo libro intitolato Why We Love Serial Killers che sarà pubblicato da Skyhorse Press questo ottobre. Seguilo @DocBonn su Twitter e Doc Bonn su Facebook.

Solutions Collecting From Web of "A volte mi sento colpevole riguardo al mio privilegio di uomo bianco"