A Culture of Schadenfreude: Delighting in the Deaths of Fat People

Lo Straniero è vicino a noi, nella misura in cui sentiamo tra lui e noi stessi le caratteristiche comuni di una natura nazionale, sociale, professionale o generalmente umana. È lontano da noi, nella misura in cui queste caratteristiche comuni si estendono oltre lui o noi, e ci connettono solo perché collegano moltissime persone . Georg Simmel, 1908

Mia Amber Davis, pubblicizzata da alcuni come la prima supermodella plus-size, è morta il 10 maggio, all'età di 36 anni, per complicazioni dovute a un intervento chirurgico al ginocchio che aveva avuto il giorno prima della sua morte. La sua breve vita era piena di realizzazioni oltre la modellistica. Era ben nota per la parte di Rhonda nel film indipendente del 2000, Road Trip . Ha prodotto diversi spettacoli. Era una sostenitrice delle donne più grandi e della rappresentazione delle donne che andava oltre le solite raffigurazioni ristrette trovate nella maggior parte dei media. I suoi sforzi includevano un'apparizione ben considerata al Tyra Banks Show.

La sua morte fu improvvisa e alquanto misteriosa all'inizio. Ora sembra che sia morta per un coagulo di sangue, un noto rischio che tutti gli interventi chirurgici portano, anche se è raro. Questo non ha fermato un terribile colpo di scena nei commenti su un certo numero di siti web popolari che riportano la sua morte. Questi troll non saranno dignitosi con la citazione qui, ma per caratterizzarli come razzisti, sessisti e fatisti sono troppo gentili. Questo non è raro nella nostra cultura e sembra essere in aumento. Alla maggior parte delle persone grasse che fanno qualcosa online viene detto che stanno per morire, che dovrebbero morire, che sarebbero meglio morti.

L'ho vissuto personalmente. Nel mio blog personale, che ho tenuto per 9 anni, chiamato FattyPatties, ho preso circa un anno di pausa nel 2006-07. Quando sono tornato, ho trovato una discussione nei commenti che fondamentalmente ha speculato su come sono morto e sono sembrato felice di aver smesso di scrivere a causa di questa presunta morte. Era sconvolgente. Ora moderare i commenti.

Certo, le celebrità grasse che muoiono giovani sono leggendarie. Mama Cass, John Candy, Tim Russert, Charles Kuralt e, anche Jim Morrison sono stati usati come terribili avvertimenti sui pericoli del grasso. Non importa che si possa nominare un certo numero di celebrità che sono morte per disordini alimentari e un certo numero di celebrità grasse che hanno vissuto lunghe vite senza perdere enormi quantità di peso.

Mia Amber Davis era una giovane donna atletica e in salute che stava subendo un intervento chirurgico al ginocchio per correggere un infortunio giocando a pallacanestro (anche qualcosa di magro ha sofferto) e morì per le complicazioni conosciute della chirurgia (qualcosa di cui le persone di tutte le dimensioni rischiano). Questo, naturalmente, non significa nulla in una cultura che celebra la morte dei suoi nemici.

Sì, è quello che ho detto. Nemici. Questa è una guerra dichiarata dai nostri governi e dai nostri politici.

Ragen Chastain è una ballerina bellissima e aggraziata che scrive regolarmente sulla sua esperienza di ballerina e donna grassa su Danze con il grasso. Parla e si esibisce anche pubblicamente.

In un post recente, Ragen ha condiviso alcuni dei commenti dei suoi post e dei suoi video, inclusi alcuni violenti:

  • "Le persone grasse dovrebbero essere uccise tutte. Fatto. Affrontalo, smagliature. "
  • 23 commentatori (con diverse e-mail e indirizzi IP) hanno detto "f ** re grasso, spero che tu muoia"
  • "Voglio prenderti a pugni più e più volte nel tuo grasso stomack [sic] e guardarti morire da balena"
  • "Se il tuo medico ti uccidesse sarebbe stata una buona cosa, avrebbe migliorato il patrimonio genetico. Scherzando naturalmente, non c'è modo che nessun uomo ti possa mai fregare "

Cosa rende possibile pubblicare questo tipo di cose negli spazi pubblici? Ovviamente Ragen modifica questi commenti e li cancella, ma lo stesso tipo di commenti può essere trovato su TMZ, Huffington Post (sebbene facciano un lavoro migliore per rimuoverli), sulla CNN e su quasi tutti i giornali che scrivono di persone grasse, obesità, celebrità e così via.

Schadenfreude è una parola tedesca che essenzialmente significa deliziare la sofferenza e il dolore di un'altra persona. Non posso fare a meno di pensare a questa parola quando guardo commenti come sopra e quello che ho visto in risposta alla morte di Davis. Inoltre non ho potuto fare a meno di pensare alla parola mentre guardavo le celebrazioni riguardanti la morte di Osama bin Laden (solo 10 giorni prima). Questo mi ha fatto pensare a un altro parallelo.

Nel 2006, il Surgeon General Richard Carmona definì "l'epidemia dell'obesità" il "terrore dentro":

A meno che non facciamo qualcosa per [l'epidemia di obesità], l'entità del dilemma sarà nana 9-11 o qualsiasi altro tentativo terroristico.- CBS News

Naturalmente, descrivere una parte della nostra popolazione come una minaccia interna è stata a lungo una parte della retorica del governo, ma descrivere oltre la metà della popolazione come una minaccia alla sicurezza nazionale non ha precedenti. La "minaccia" è che nessuno sarà in grado di essere un soldato perché è "ovvio" che le persone più grasse non possono essere abbastanza in salute da combattere in combattimento.

Trovo che si dica che i disordini alimentari sono in aumento nelle forze armate mentre si reprimono sul peso:

Uomini e donne in campo militare. Gli studi mostrano anche un rischio superiore alla media per i disturbi alimentari negli uomini e nelle donne nelle forze armate. Uno studio del comportamento alimentare su una base dell'esercito ha riportato che l'8% delle donne aveva un disturbo alimentare, rispetto all'1-3% nella popolazione civile femminile. (dai disturbi alimentari-fattori di rischio)

Come tutte le guerre, la guerra all'obesità è diventata una fogna per la nostra società. Sta creando più problemi di quanti ne risolva. Piuttosto che incoraggiare la salute, sta uccidendo l'empatia. La guerra all'obesità incoraggia lo schadenfreude.

L'empatia è una componente essenziale della vita sociale umana. L'empatia ci dice che il pianto di un bambino significa disagio o fame. L'empatia ci permette di collegare il piacere a un piccolo e il dolore al lamento. L'empatia ci consente di incontrarci e comunicare. L'empatia richiede uno sforzo personale . p 238, Razzismo bianco di Joe Feagin e Hernan Vera

I governi hanno scoperto qualche tempo fa che chiamare un programma sociale una "guerra" ha il vantaggio retorico di raccogliere risorse e incoraggiare il sacrificio. Siamo in guerra. Non c'è tempo per preoccuparsi di cose banali. È ora di riunirsi e sconfiggere il nemico. Ma usare questa retorica nel contesto dei problemi sociali ha delle conseguenze, non ultima delle quali è l'alientazione che provoca tra coloro che soffrono per il cosiddetto "problema" e coloro che si considerano in lotta. In un'atmosfera di panico e urgenza, le parole diventano estreme. Il panico è incoraggiato. E in preda al panico, non c'è spazio per l'empatia. E senza empatia, iniziamo a deliziarci del dolore altrui. E senza empatia, diventiamo meno di una società di quanto potremmo essere.

La guerra all'obesità è diventata la guerra alle persone grasse, pura e semplice; e quella guerra ci sta costando molto. Potrei fare argomentazioni morali a questo punto e parlare di giustizia sociale, amore e diritti umani, ma come sottolineano Feagin e Vera nel loro libro sul razzismo, c'è un lato pratico in questo. Vi è un costo per degradare e attualizzare sistematicamente una parte significativa della nostra popolazione, limitando le loro possibilità di vita e impedendo loro di contribuire al loro massimo potenziale.

Schadenfreude è un sintomo di una malattia sociale nella società americana (e probabilmente anche in altre società). Qui viene dalla nostra guerrafondaia, in particolare il nostro uso della retorica di guerra per affrontare i problemi sociali. Non sorprende che sia in aumento intorno alle persone grasse. Questa guerra non sta funzionando. È uno spreco. Non è pratico È dannoso Deve fermarsi. Fine della guerra!

Pace!

Solutions Collecting From Web of "A Culture of Schadenfreude: Delighting in the Deaths of Fat People"