9 Aspetti essenziali Una buona terapia dovrebbe indirizzarsi

Chiunque cerchi la terapia è un individuo unico, quindi la sua terapia dovrà essere adattata per soddisfare i suoi bisogni e punti di forza specifici. Tuttavia, ci sono alcune generalizzazioni importanti che di solito si applicano al processo terapeutico. Ad esempio, la maggior parte delle persone cerca aiuto a causa di sentirsi male per qualche aspetto della loro vita, o per la sofferenza di qualche inquietudine mentale, emotiva, infelicità, ansia, confusione o angoscia. Allo stesso modo, un'altra generalizzazione valida è che la maggior parte dei metodi terapeutici richiederà una solida base di fiducia reciproca e rispetto tra cliente e terapeuta in modo da poter sviluppare un buon rapporto e un'alleanza di lavoro.

Inoltre, sembra che ci siano fondamentalmente nove problemi essenziali che devono essere i punti focali del trattamento psicologico. Questo non vuol dire che tutti e nove richiederanno sempre l'attenzione terapeutica, ma che tutti devono essere esclusi o adeguatamente indirizzati. Pertanto, indipendentemente dall'orientamento teorico di un terapeuta (ad esempio, analitico, psicodinamico, umanistico, cognitivo-comportamentale, ecc.), O dal "biglietto da visita" che un cliente presenta come reclamo principale, a meno che questi nove aspetti non siano presi in considerazione, importanti pietre terapeutiche possono essere lasciate vinte lasciando un cliente in uno stato di infelicità inutile o vulnerabile alla ricaduta. Queste nove questioni essenziali sono:

1. Sentimenti o reazioni conflittuali o ambivalenti: ad esempio, una persona che è bloccata in un lavoro, in una relazione o in un'altra situazione a causa dell'ambivalenza avrà bisogno di aiuto per risolvere il conflitto per andare avanti con sicurezza e con un minimo di potenziale rimpianto. Nella maggior parte dei casi, la disforia di genere si inserisce in questo problema perché alla radice c'è un profondo conflitto tra genere genetico e senso del sé.

2. Comportamenti disadattivi: ad esempio dipendenza, compulsioni, inganno, violenza, crimine, ansia di evitamento e isolamento depressivo (solo per citarne alcuni).

3. Disinformazione: include una miriade di credenze e atteggiamenti irrazionali o disfunzionali come l'abbracciare molti "doveri", "must", "aughts", perfezionismo e una miriade di altre nozioni autolesionistiche.

4. Informazioni mancanti: si riferisce principalmente a deficit di competenze e ignoranza (ad esempio, l'incapacità di agire in modo assertivo, non essere in grado di regolare le emozioni, non sapere come viene gestita la maggior parte delle malattie sessualmente trasmissibili, o ignorare ciò che costituisce un problema di alcol o valutare accuratamente i rischi ).

5. Pressioni e richieste interpersonali: ad esempio, imparare ad affrontare o far fronte a un coniuge esigente, bambini bisognosi, un capo invadente, colleghi spiacevoli o persone generalmente problematiche.

6. Fattori di stress esterni: questo comporta problemi come cattive condizioni di vita, ambienti non sicuri e pressione finanziaria.

7. Esperienze traumatiche significative: Comprese le questioni di abuso sessuale, fisico o emotivo, grave negligenza nell'infanzia, gravi lesioni o malattie e perdita profonda.

8. Disfunzione biologica: questo si riferisce al fatto che alcuni problemi sono in gran parte guidati biologicamente e che molte condizioni mediche possono mascherarsi da problemi psicologici. Per esempio, diverse endocrinopatie (cioè squilibri ormonali come il diabete e la malattia della tiroide) e altre disfunzioni metaboliche possono presentarsi come disturbi dell'umore o dell'ansia. Inoltre, profondi disturbi neurofisiologici come psicosi e grave disturbo bipolare di solito richiedono specifici interventi biologici. Questo non vuol dire che la terapia psicologica non sia essenziale in questi casi. Solo che oltre ai metodi psicosociali, la terapia medica è necessaria affinché il trattamento non sia minimamente efficace.

9. Disturbi della personalità. La presenza di Disturbi della Personalità e altri tratti caratteriali problematici possono complicare significativamente la terapia. Ad esempio, i clienti con caratteristiche narcisistiche, istrioniche, dipendenti, antisociali o borderline porteranno una dimensione stimolante al processo terapeutico che spesso richiede una grande abilità da parte del terapeuta per gestire, oppure questi problemi possono spesso eclissare altri importanti obiettivi terapeutici. Quindi, lavorare su problemi di carattere significativo a volte deve essere un obiettivo centrale del trattamento.

Tieni presente che questo non è un elenco esaustivo, né gli articoli sono classificati in un ordine specifico di importanza o prevalenza. Sono semplicemente i problemi più essenziali che tutte le terapie approfondite devono affrontare o escludere adeguatamente. Se il tuo terapeuta non ha toccato tutti e nove questi problemi vitali, e ritieni che una o più omissioni potrebbero essere rilevanti per te, sarebbe una buona idea approfondire il soggetto (i) con il tuo terapeuta il prima possibile .

Per quanto scoraggiante possa sembrare questo per molti terapeuti, coloro che praticano secondo i principi del Multimodale, CBT abitualmente condiscendono questi fattori.

Ricorda: pensa bene, agisci bene, senti bene, sii buono!

Copyright Clifford N. Lazarus, Ph.D.

Solutions Collecting From Web of "9 Aspetti essenziali Una buona terapia dovrebbe indirizzarsi"