7 Pet Peeves su Medici

Flickr photo sharing
Fonte: condivisione di foto su Flickr

Nel marzo del 2015, scrissi "8 Pet Peeves su Medici". Da allora, ho avuto delle buone esperienze con i medici. Triste a dirsi, però, ho anche avuto la mia parte di esperienze frustranti, frustrante abbastanza da aver raccolto altri sette pet peeves. Presento loro con l'avvertenza che riconosco che molti medici sono overbooking e sovraccarichi di lavoro. Inoltre, hanno problemi di vita che possono influenzare la loro attenzione in un dato giorno.

Pet Peeves

1. I medici che si affrettano nel mio appuntamento dopo che ho aspettato almeno mezz'ora nella sala d'esame.

Anche se può essere difficile per me fisicamente, non mi importa se un dottore è in ritardo; So che alcuni pazienti hanno bisogno di più tempo e non voglio che il dottore li affretti. Detto questo, quando il dottore alla fine arriva a me, non voglio essere frettoloso in modo che lui o lei possa tornare nei tempi previsti.

2. I medici che mi dicono che un nuovo sintomo non può essere un effetto collaterale di un farmaco, anche se gli studi non l'hanno escluso.

Questo è il mio ultimo pet peeve. La connessione tra effetti collaterali e studi mi è apparsa un giorno come una lampadina accesa nel mio cervello. È successo perché recentemente avevo iniziato un nuovo farmaco per prevenire la ricorrenza del cancro al seno che avevo avuto nel 2014. Quasi immediatamente, ho avuto una terribile infiammazione in una condizione neurologica che soffro di Sindrome delle gambe senza riposo o RLS. (Scrivo di RLS nel mio libro, How to Live Well with Chronic Pain and Illness .) Quando ho contattato il dottore, mi è stato detto senza mezzi termini che RLS non era un effetto collaterale di questo farmaco.

Questa non è la prima volta che mi viene detto che un sintomo che si manifesta subito dopo l'inizio di un farmaco non può essere un effetto collaterale.

Nel caso di RLS, però, avevo già controllato i forum oncologici del cancro al seno, e quindi sapevo che molte donne con questo farmaco sperimentano una riacutizzazione in RLS o addirittura la sviluppano per la prima volta. Avevo sfogliato circa 50 post sul forum, e ogni singola donna, tranne una, ha detto che il suo medico le ha detto quello che mi ha detto il mio dottore.

Chi era il dissenziente solitario? Un dottore che ha detto: "È possibile. Non lo sappiamo perché non ci sono stati studi sugli effetti di questo farmaco sulla sindrome delle gambe senza riposo. "Bing: RISPOSTA GIUSTA!

La mia opinione è che, a meno che gli studi dimostrino che non c'è alcuna connessione tra un farmaco e un particolare effetto collaterale, il medico dovrebbe dire "Non lo sappiamo". Purtroppo, a mia esperienza, a meno che gli studi dimostrino che un farmaco può causare un particolare effetto collaterale, ci verrà detto che il farmaco non può . Un vero peccato, questo è sicuro.

3. I medici che non spiegano adeguatamente perché stanno ordinando un particolare trattamento o test.

Mi è stata somministrata un'infusione endovenosa di un farmaco per il trattamento dell'osteoporosi anche se non ce l'ho. Ho avuto una reazione seria al farmaco. Per due giorni, non potevo muovere il collo, le braccia o le mani senza dolore lancinante. Il medico ha ordinato l'infusione perché ero su un farmaco che aumentava il rischio di osteoporosi.

Ho cercato di chiedergli perché pensava che l'infusione fosse necessaria quando non avevo effettivamente l'osteoporosi, ma lui mi ha scrollato di dosso e ha detto che avevo bisogno di averlo. Poiché era uno dei medici oncologi senior dello staff e aveva un contegno estremamente fiducioso, sono andato d'accordo anche se, dopo l'infusione, ulteriori ricerche mi hanno convinto che non avrei mai dovuto averlo in primo luogo.

4. Medici che non ascoltano.

Come ho descritto nel n. 3, ho cercato di discutere le mie preoccupazioni con il medico, ma lui non ha voluto ascoltarlo. Non lo rivedrò più. Ho confrontato questa esperienza con quella che ho avuto con il primo oncologo medico a cui sono stato assegnato. Era una "Compagna", intendendo che era già un medico praticante, ma si stava allenando per cambiare specialità.

All'inizio pensavo di essere stato assegnato a un medico di "secondo livello", ma si è rivelata una vera gemma perché era un'autentica ascoltatrice. Non è entrata nella sala d'esame con in mente i protocolli impostati. Lei voleva sentirmi. Cosa ho pensato delle varie opzioni di trattamento? Avevo dubbi su come mi avrebbero influenzato, data la mia malattia cronica in corso?

È stato un piacere averla come dottore, e mi dispiace che quella relazione dovesse finire quando la sua formazione era completa.

5. I medici che non sono interessati ai miei problemi di salute a meno che non si trovino nell'area di specializzazione del particolare dottore.

Ho menzionato questo nel primo articolo di Pet Peeves, ma si ripete perché è rimasto un problema. Sono abituato ad avere degli specialisti che ignorano la mia diagnosi quinquennale di Sindrome da Stanchezza Cronica (ME / CFS) anche se potrebbe essere rilevante per la cura che stanno per darmi. Ora ho imparato che la stessa cosa può accadere per quanto riguarda altri problemi medici, anche il cancro.

Per esempio, mi sono riferito a un ortopedico a causa di dolori articolari e rigidità. Immaginai che mi avrebbe chiesto se avessi avuto altri problemi di salute e, in tal caso, quali farmaci stavo assumendo per loro. Senza questa domanda, come potrebbe sapere che mi è capitato di essere su un farmaco (dato a me da un oncologo, non da un ortopedico) che tende a causare dolore e rigidità alle articolazioni?

Sembra un'indagine così ovvia per i medici, ma ho imparato che, il più delle volte, non chiedono. Invece, devo essere proattivo ed essere sicuro di andare oltre la mia storia medica con qualsiasi nuovo medico. Anche così, posso spesso dire che quello che sto dicendo non è realmente la registrazione perché il medico si concentra sui protocolli di trattamento standard che rientrano nella sua particolare area di specializzazione.

6. Medici che mi sgridano per l'utilizzo di Internet per ricercare i miei sintomi.

Non sto chiedendo a un medico di fare affidamento sulla mia ricerca su Internet, ma mi piacerebbe che non mi venisse dato uno sguardo sdegnoso quando condivido informazioni che ho trovato lì. Dopotutto, potrebbe essere utile.

Ho detto che soffro di sindrome delle gambe senza riposo. Ho per oltre 20 anni. La scorsa dozzina di anni o giù di lì, è stata per lo più sotto controllo a causa di un farmaco che ho appreso su Internet e portato all'attenzione del mio medico di medicina generale di mente aperta. Ha fatto qualche ricerca e me l'ha messo come "uso off-label". Ora, questo stesso farmaco è stato approvato dalla FDA come trattamento per RLS. Senza internet, avrei continuato a soffrire ogni notte da questa condizione di derubato del sonno.

E infine, un animale domestico che è mezzo spensierato e mezzo serio:

7. Gli uffici dei medici sono così freddi, mi sento come se avessi dovuto indossare un piumino e stivali foderati.

Perché si blocca nella maggior parte degli uffici medici? Se c'è una buona ragione per queste temperature gelide, possono almeno darmi una camicia più calda di quella indossata con la carta velina?

***

Se hai qualche pet peeves, spero che li condividerai nella sezione commenti qui sotto.

© 2016 Toni Bernhard. Grazie per aver letto il mio lavoro. Sono l'autore di tre libri:

Come vivere bene con Chronic Pain and Illness: A Mindful Guide (2015)

Come svegliarsi: una guida ispirata dal buddismo per navigare tra la gioia e il dolore (2013)

Come essere malati: una guida ispirata dal buddista per i malati cronici e i loro caregivers (2010)

Tutti i miei libri sono disponibili in formato audio da Amazon, audible.com e iTunes.

Visita www.tonibernhard.com per ulteriori informazioni.

Usando l'icona della busta, puoi inviare questo pezzo via email ad altri. Sono attivo su Facebook, Pinterest e Twitter.

Potrebbe piacerti anche "Come far fronte agli effetti collaterali dei farmaci".

Solutions Collecting From Web of "7 Pet Peeves su Medici"