6 verità sulle relazioni nessuno vuole ammettere

Hai messo da parte le caramelle di San Valentino e messo le sterline di San Valentino. Ora è il momento di affrontare le sei verità sui rapporti che nessuno ha mai ammesso:

  1. Quando inserisci la tua prossima relazione, diventi la persona con cui ti sei separato. Eri il parsimonioso, pizzicando sempre i penny e mettendo quarti in metri? Ti mancavano le mance e le tariffe dei taxi? Nel tuo prossimo rapporto, darai venti anni a maîtres e farai un parcheggio al coperto all'aeroporto. Eri in ordine, sempre a lavare i piatti? La tua prossima stretta manterrà la cucina abbastanza pulita per la neurochirurgia e verrai accusato di non lasciare troppe tazze di caffè non lavate. Dovevi chiedere l'elemosina, solo per sentirti dire il tuo significativo altro spazio necessario? Guarda solo: sarai tu ad allungare il collo per un sorso di aria fresca quando gli abbracci sono troppo frequenti e fervidi in questa prossima situazione.
  2. Un partner crede segretamente che l'altro abbia il controllo e eserciti la maggior parte del potere. "Non posso andare da nessuna parte senza che lei sappia dove sono e cosa sto facendo", sospira; "Diventa ansioso se trascorro troppo tempo lontano da casa e diventa stranamente passivo aggressivo", si lamenta. Insieme, come in un duetto di Broadway, cantano "Vediamo sempre i tuoi amici! La tua famiglia è quella che dobbiamo lavorare così duramente per farti piacere che non ci divertiremo mai! Lo fai così duramente quando facciamo ciò che voglio fare che finiamo sempre per fare quello che vuoi fare, anche quando sembra che stiamo facendo quello che voglio! "
  3. Non è "esattamente la stessa cosa" essere amici di persone con cui hai avuto rapporti sessuali regolari (o, ancor più sorprendentemente, irregolari) in quanto è essere amici di persone che non hai mai creato in modo erotico. Ad esempio, gli amanti di una volta tendono a complicare le conversazioni (o i messaggi di Facebook) con piccoli segnali di fumo derivanti dai loro ponti bruciati. I "what-ifs" e "if-onlys" e "who-knows?" Possono apparire come scie di condensazione, apparentemente inaspettate ma in realtà la prova di un viaggio più lungo, al di sopra delle teste e al di fuori dell'orizzonte dello spettatore ordinario . Malinconico è attraente nei libri ma nella vita, non così tanto.
  4. Se hai conversazioni su come sei, in effetti solo "solo amici", non sei "solo amici". Gli amici non hanno queste conversazioni. Ho avuto amici dalle medie; abbiamo parlato un paio di volte a settimana per quaranta anni. Nessuno di noi ha mai sentito il bisogno di pronunciare noi stessi "solo amici". Non è un argomento per nessuno eccetto le persone che hanno le une per l'altro. Non illuderti. Pensaci: quando hai a che fare con il tuo dentista, senti il ​​bisogno di annunciare: "Comprendi che abbiamo un buon rapporto di lavoro ma che non va oltre"? Probabilmente no. La frase è abbastanza scioccante che si evita naturalmente di dirlo a un individuo che tiene in mano un trapano vivo. Se è davvero così, e io sostengo che lo sia, perché non è abbastanza scioccante da evitare di dire a qualcuno con cui non sei desideroso di essere intimamente coinvolto o che non sta per dirti di risciacquare e sputare? ?
  5. I francesi hanno un detto: "In ogni relazione, c'è uno che bacia e uno che offre la guancia". Uno ama sempre di più; in ogni coppia, uno sta raggiungendo per offrire e uno sta decidendo se accettare o meno. Certo, i francesi hanno anche delle minuscole lancette e quel magnifico tipo di torte salate che semplicemente non riesci a trovare in America anche nelle panetterie veramente buone, quindi non sto dicendo che tutto si applica interamente alla nostra cultura. Ma scommetto che sarai d'accordo sul fatto che nel valutare le relazioni romantiche degli altri, dalle vicende a breve termine ai matrimoni a lungo termine (sperando sempre che questi non esistano contemporaneamente), è facile vedere chi è il baciatore e chi il bacio. Solo nella propria relazione le cose diventano nebbiose e sono frasi come "Siamo assolutamente equilibrati" o "Ci scambiamo; a volte sono io, a volte è lui "impiegato in tutta onestà.
  6. L'amore è un sacco di problemi. Ma ne vale la pena.

Solutions Collecting From Web of "6 verità sulle relazioni nessuno vuole ammettere"