6 consigli per madri lavoratrici oberate di lavoro

Se sei come la maggior parte delle mamme che lavorano, probabilmente hai desiderato una moglie o una tata magica che riordinasse allegramente ed efficacemente la casa, pieghi il bucato, risolva le dispute tra i bambini, organizzi le date di gioco, faccia il fare la spesa, prendere le bollette della famiglia e mettere la cena sul tavolo. Ahh-hhh … immagina la pura gioia e il sollievo di sapere che non avresti dovuto fare tutto! Potresti piantarti in una comoda poltrona per la sera e leggere un libro, guardare la TV o sfogliare la tua rivista preferita senza saltare un milione di volte per cambiare il bucato dalla lavatrice all'asciugatrice, svuotare la lavastoviglie e sistemare i pranzi di domani.

Ma la verità è che le donne hanno iniziato a destreggiarsi fin dall'inizio dei tempi e le donne che lavorano spesso si destreggiano ancora più velocemente. Sappiamo tutti che la festa della mamma non finisce mai. Ma quando le mamme aggiungono un ulteriore lavoro oltre a quello dei bambini e di casa, il ritmo aumenta.

Guarda. Indipendentemente dai numeri utili che il tuo rolodex fa o non regge, ecco la realtà per le donne: viviamo, respiriamo e dormiamo nei nostri molteplici ruoli . Alcuni di noi con l'aiuto, alcuni di noi senza di esso.

La differenza di fondo tra madri lavoratrici sfidate e felici, e coloro che sono continuamente frustrati e giù nelle discariche, è in primo luogo riconoscere e abbracciare questo fatto: essere una madre che lavora è difficile. Periodo. Non fingere che non sia o che dovresti essere in grado di renderlo facile.

Potresti sentirti come se vivessi sulle montagne russe o che la tua vita fosse un gigantesco gioco di tiro alla fune – con il tuo lavoro che ti trascina da un lato e tuo marito e i tuoi figli ti trascinano dall'altro. Ma collassare in un cumulo di esaurimento e senso di colpa non è la risposta. Invece, prendi una dose gigante di "Ehi, questa è la mia vita, e ho intenzione di farlo funzionare per me.

Qui ci sono sei cose da fare quando ti senti sopraffatto e dispiaciuto per te stesso.

1. Mettiti in cima al tuo elenco di priorità, anche quando sei sicuro di non avere un minuto in più per te stesso. Le mamme che lavorano con successo hanno imparato che quando non prendono tempo per se stesse, non sono così efficienti e non sono altrettanto felici. Sia i tuoi figli che tuo marito preferirebbero una mamma felice e una casa disordinata ad una casa perfetta e una mamma brontolone!

2. Datti un abbraccio , chiedi un abbraccio ai tuoi figli e al tuo coniuge e pensa a quanto sei fortunato ad essere una mamma. Anche in una brutta giornata, ricorda quale profonda gioia i tuoi figli portano nella tua vita.

3. Ricordati dei benefici che ottieni dal tuo lavoro retribuito. Gli studi dimostrano che le donne lavorano per molte delle stesse ragioni per cui gli uomini lo fanno. Non è solo un guadagno finanziario o una necessità economica che spinge le donne in ufficio, ma anche la realizzazione personale, l'autorealizzazione, un senso di potere, indipendenza, status sociale e contatto sociale. Quando le donne trovano un significato, una sfida e un potenziale per la crescita e lo sviluppo della carriera, ciò porta loro una gratificazione personale.

4. Fai un passo indietro e prenditi un momento per festeggiare te stesso. La maggior parte delle mamme in carriera sentono una maggiore autostima che attenua altri aspetti stressanti della vita e si traduce in un effetto positivo generale. Basta non dimenticare di prendere tempo per permettere a quella sensazione di fluire attraverso di te in modo che tu possa davvero assorbirla.

5. Impara a far fronte al successo. Di tutti i meccanismi di coping che le mamme lavorano per bilanciare le loro vite, rinunciando al perfezionismo è in cima alla lista. Superwomen uscì decenni fa, quindi preparatevi ad abbassare gli standard della vostra famiglia. A nessuno interessa tranne te Trova una fonte sana per pasti veloci, ordina o esci e passa il tempo che salvi con la tua famiglia. E chiedi a tuo marito di diventare un compagno di casa e di assistenza all'infanzia o di assumere un aiuto.

6. Trova un amico in grado di ascoltare e darti supporto. Non importa quanto tu sia organizzato, ci sono molte volte in cui ti capita di avere giorni di follia quando vuoi solo lamentarti e lamentarti. Quindi toglilo dal tuo sistema e vai avanti.

Se lavori a tempo pieno, passi l'ottanta percento delle ore di veglia al tuo lavoro, quindi faresti meglio a divertirti a farlo. Alcune donne lavoratrici pensano addirittura al loro posto di lavoro come a un "centro benessere" rispetto alla frenesia di casa. Ma se non ami quello che fai, inizia a cercare un nuovo impiego perché l'insoddisfazione lavorativa contribuisce sicuramente allo stress, alla frustrazione e all'affaticamento.

Purtroppo, sembra che la nostra cultura non apprezzi i genitori, anche se crediamo che il futuro del nostro mondo dipenda dai nostri figli. La società si aspetta addirittura che noi crediamo che i genitori arrivano naturalmente piuttosto che credere che sia un lavoro che richiede grande consapevolezza, intenzione, conoscenza e abilità. Finché la nostra società non apre gli occhi – o fino a quando Mary Poppins appare magicamente alla nostra porta – tocca a noi riconoscere il nostro valore e sentirci fiduciosi in noi stessi mentre destreggiamo tra i nostri molteplici ruoli.

Per suggerimenti su come creare un legame indissolubile con i tuoi figli, consulta il mio libro "Parenting è uno sport di contatto: 8 modi per rimanere in contatto con i tuoi figli per la vita".

Questo articolo è nato su Care2.com.

Solutions Collecting From Web of "6 consigli per madri lavoratrici oberate di lavoro"