52 modi per dimostrare che ti amo: dare

Hietaparta
Fonte: Hietaparta

Ho chiesto a una nipotina di descrivere i suoi regali preferiti. Erano quelli che hanno portato alla scoperta, che l'hanno fatta sorridere, o che l'hanno aiutata a sentirsi riconosciuta e compresa. Descrisse di aver ricevuto due barattoli di maionese puliti per il suo compleanno, uno etichettato "Quotes" e l'altro "Happiness". All'interno del barattolo "Quotes", la sua amica aveva posto 100 citazioni scritte a mano su note post-it dai colori vivaci, ciascuna piegata a metà. Il barattolo "Felicità" era vuoto. Una scheda di istruzioni diceva a mia nipote di tenere i barattoli su uno scaffale e, quando si sentiva triste o arrabbiata o spaventata o in altro modo fuori posto, doveva immergersi nel barattolo dei "Quotes" e tirar fuori un post-it. Potrebbe rimanere apposto su uno scaffale o un muro nella sua stanza finché non si sentirà meglio. Quindi doveva ripiegarlo e metterlo nel barattolo "Felicità", disponibile per il futuro riutilizzo, se lo desiderava di nuovo. La mia nipotina ha raramente bisogno di immergersi nel suo barattolo "Quotes", ma mi ha assicurato che ogni volta che aveva bisogno di un passaggio, la citazione – e l'amore e la creatività che permeavano il dono – l'hanno aiutata a ritrovare la prospettiva ea contare le sue benedizioni.

Nella nostra cultura, le celebrazioni in vacanza sono diventate quasi sinonimi con l'idea di "dare" e troppo spesso con regali. Come notato la scorsa settimana, Remembering è un primo passo. Deve precedere la celebrazione e sicuramente viene prima del dare cosciente.

Al fine di concentrarsi sull'espressione dell'amare "dando" che va oltre un'occasione specifica o un presente materiale, dobbiamo chiederci cosa potremmo essere in grado di dare che avrebbe valore per i nostri cari.

Didgeman
Fonte: Didgeman

Cosa potremmo dare?

  • Esperienze. I miei regali preferiti sono esperienze che delizieranno i miei cari, che siano per lui o lei sola – forse una classe speciale da prendere o prendere in prestito per una performance che hanno desiderato vedere – o essere condivisi, come una cena fuori o una viaggio.
  • Caregiving. A volte il modo migliore per dare è di fornire aiuto, sia direttamente attraverso le offerte di lavare i piatti o di babysitter, o indirettamente, con qualcosa come un buono regalo per un massaggio o una lezione di yoga. Quest'anno io e mio marito ci siamo comprati una bicicletta stazionaria, investendo nella reciproca salute. Lo stress dell'inverno del 2017 richiedeva più esercizio di quello che ciascuno di noi stava ottenendo e sapevamo che la bici avrebbe migliorato il nostro benessere individuale e quindi la nostra relazione. Il dono comune era di per sé materiale, ma richiedeva anche i nostri impegni per investire nel nostro benessere.
  • Tempo Spesso il modo migliore per dare è il dono del tempo. Tempo di ascoltare. Tempo di condividere. È il momento di aiutare con le esigenze pratiche della vita di tutti i giorni, come guidare un bambino o un nipote in una classe o un evento o commercializzare o cucinare o fare qualsiasi cosa tu stia bene, come ad esempio curare le piante o fare piccole riparazioni in casa. Fornire supporto emotivo o strumentale ha un così grande beneficio che è associato alla longevità, ai doni che continuano a dare.
  • Attenzione. Essere attenti è un modo meraviglioso di dare. Con la sua affermazione sulla tua energia, la tua concentrazione, il tuo tempo, ti mostra attenzione. È una forma di cura che va oltre. Non solo i bisogni della persona amata sono al centro e al centro, ma la consapevolezza dei modi in cui puoi apprezzarlo meglio rende la relazione stessa un importante contributo all'impatto positivo del dono. Una variazione è dare esprimendo affetto, spesso attraverso il contatto.
  • Regali. Il regalo più concreto è quello che può essere acquistato o possibilmente fatto in casa. Può annunciare che hai pensato di onorare quello che ami. Può essere qualcosa di ritenuto necessario, simbolico o indulgente. D'altra parte, un regalo che viene acquistato per impressionare il destinatario con il gusto o la ricchezza o la generosità del donatore non riguarda il destinatario; è una dichiarazione sul donatore. Questi doni non dimostrano amore ma sono offerte per mostrare potere o per manipolare. Sono transazionali. Un regalo selezionato per esprimere la comprensione di chi è il destinatario e ciò che lui o lei potrebbe dare valore senza stringhe. Quando ho notato un elegante papillon, profondamente scontato, l'ho acquistato per mio marito. Adora indossare cappelli che faccia sorridere gli altri, quindi ero abbastanza sicuro che sarebbe stato felice con la cravatta a farfalla. È stato.
  • Parole Diamo anche agli altri attraverso la nostra lingua e il nostro discorso. Ciò che diamo può avere una serie di impatti – in un post successivo parlerò di Speaking – ma a volte le parole, con o senza azioni coerenti con esse, sono le sole espressioni che una persona può dare o ricevere. Questa situazione è confusa. Come notato in Proverbi 18:21, "Le parole sono potenti".

Come lo dai?

  • Stile di dare. Prima che si fermino a pensarci, le persone danno automaticamente uno stile imparato attraverso la loro famiglia di origine. Se l'amore si esprimeva dando esperienze, cura, tempo, attenzione, beni materiali o parole, quei modi di donare erano modellati dagli adulti importanti nel mondo di un bambino. Il bambino assume che siano i modi per esprimere l'amore. Una volta consapevoli delle opzioni aggiuntive, lo stile di dare, come descritto di seguito, può cambiare insieme ai suoi contenuti.
  • Anonimo, in gruppo o con riconoscimento. Quando un bambino scopre un gettone lasciato sotto il cuscino per applaudire un dente perduto, il bambino si sente amato. Se la fatina dei denti o un genitore ottiene credito è irrilevante. Questo dono "anonimo" invia un potente messaggio di riconoscimento. Alcune donazioni possono venire solo da un gruppo. Ad esempio, colleghi che organizzano una doccia per bambini o un evento di pensionamento; amici che pianificano una festa a sorpresa; i vicini che si accaparrano un pezzo grosso, esprimendo l'amore per il premiato. E alcune persone preferiscono dare solo quando la loro identità è riconosciuta, non necessariamente in modo che possano sentirsi orgogliosi di se stessi, ma in modo che possano sentirsi rassicurati che l'amato sa di voler inviare il messaggio "Ti amo".
  • Privatamente o pubblicamente. In una vena correlata, dare può essere un affare molto personale e privato o uno che dichiara il proprio amore per gli amati al mondo. Come ti senti riguardo alle proposte di matrimonio fatte in contesti intimi rispetto a quelli progettati per gridare l'impegno e far condividere agli altri l'inizio di una fase di approfondimento di una relazione?
  • Prevedibilmente o di sorpresa. Alcune persone amano le sorprese – darle e riceverle – e ad altre non piacciono un po ', preferendo l'anticipazione di ciò che una festa o un'altra celebrazione potrebbe portare. A mio marito non piace nient'altro che prendermi alla sprovvista con qualcosa che lui sa che adorerò – un mazzo di fiori, una nota che ha fatto un compito che avevo temuto facendo me stesso, una sciarpa che cattura il suo sguardo e che non può resistere perché sa che i colori sono perfetti per me. Mentre alcune persone preferiscono dare spontaneamente, altri preferiscono pianificare; alcuni si appoggiano all'istinto e altri alla ricerca.

Perché diamo?

  • La motivazione per dare varia e influenza il modo in cui il dono è ricevuto. Il dono ha lo scopo di impressionare, sedurre, aiutare, ispirare, rassicurare, provvedere, confortare o portare piacere?
  • Le capacità di imitazione ed empatia emergono molto presto nella vita. Data la cura e la cura della cura, i bambini vogliono naturalmente dare agli altri il conforto e il piacere che è stato loro dato. L'attaccamento sicuro che consente al bambino di ricevere con fiducia anche equipaggia il bambino per dare agli altri gioia. Alcuni bambini, nati con un forte gene della "gradevolezza", sono fortemente motivati ​​a voler aiutare tutti gli altri, a dare loro. Dare a quelli che conoscono è gratificante, ma lo è anche l'altruismo, dare a coloro che non conoscono da un senso intrinseco di connessione con gli altri esseri umani. Istintivamente si offrono volontari per migliorare il mondo.
  • Le transazioni. Certo, alcune persone danno su base transazionale. Uno dei miei pazienti l'ha chiamato "contando i neri jellybeans" – o facendo in modo che tutti ricevessero e dessero ugualmente.
  • Quindi le persone possono dare se stessi per sentirsi bene, per compiacere un altro o per ricevere. Se una coppia può apprezzare e onorare i modi in cui a ciascuna persona piace dare – e essere data a – la loro relazione promette di essere più piena di messaggi che mostrano "Ti amo".

Cosa ti motiva a dare? Qual è il tuo modo preferito di dare? E cosa apprezzi di più ricevere? Se sono diversi, come capisci questa differenza?

Copyright 2017 Roni Beth Tower

Visitami su www.miracleatmidlife.com

Solutions Collecting From Web of "52 modi per dimostrare che ti amo: dare"