5 Tecniche di apprendimento Gli psicologi dicono che i bambini non stanno ottenendo

Il mio poster ospite, Steve Peha, fondatore di Teaching That Makes Sense, Inc., commenta la recente ricerca psicologica che mostra che i bambini trascorrono più tempo usando le cinque tecniche di apprendimento meno efficaci di quelle che usano le cinque più efficaci e che cosa dovremmo fare al riguardo .

5 Tecniche di apprendimento Gli psicologi dicono che i bambini non vanno a scuola

Di Steve Peha

Al liceo e al college il mio carico di letture accademiche è aumentato drasticamente dai miei primi anni a scuola. Così ha fatto la necessità di fare i compiti, l'importanza della preparazione per i test e la pressione per ottenere buoni voti. I bambini di oggi portano pesi ancora più pesanti. Leggono di più, fanno più compiti e devono affrontare più pressioni per esibirsi.

Ma uno studio recente suggerisce che molti bambini potrebbero leggere, ricordare e studiare male semplicemente perché stanno recitando i miti che le generazioni precedenti hanno perpetuato sulla comprensione della lettura e sulla conservazione delle informazioni.

Decenni nel Making

Lo studio, migliorando l'apprendimento degli studenti con efficaci tecniche di apprendimento: indicazioni promettenti dalla psicologia cognitiva e educativa, ha esaminato decenni di dati su dieci tecniche di apprendimento di base, molte delle quali hanno implicazioni dirette per la lettura e un'interessante connessione alla scrittura. Dei dieci, l'autore ha concluso che cinque erano altamente o moderatamente utili e che cinque erano di relativamente poco aiuto.

Il problema è che i bambini trascorrono più tempo usando le cinque tecniche meno efficaci di quelle che usano cinque tecniche più efficaci. In base a come vengono insegnati ai bambini nella maggior parte delle aule e alle abilità di studio che sono incoraggiati a utilizzare al di fuori della scuola, potremmo dare ai bambini l'opposto delle informazioni di cui hanno bisogno per avere successo.

Le tecniche altamente utili rilevate nello studio erano le seguenti:

  • Prove pratiche. Autotest o fare prove pratiche su materiale da imparare.
  • Pratica distribuita. Implementare un programma di pratica che estende le attività di studio nel tempo.

Le tecniche moderatamente utili erano:

  • Interrogatorio elaborativo. Generare una spiegazione del perché un fatto o un concetto espressamente dichiarato è vero.
  • Self-spiegazione. Spiegare in che modo le nuove informazioni sono correlate a informazioni conosciute o che spiegano le misure adottate durante la risoluzione dei problemi.
  • Pratica interleaved. Implementare un programma di pratica che mischia diversi tipi di problemi o un programma di studio che mescola diversi tipi di materiale, all'interno di una singola sessione di studio.

Le tecniche meno utili erano:

  • Evidenziazione / sottolineatura. Marcare porzioni potenzialmente importanti di materiali da imparare durante la lettura.
  • Rileggendo. Ripetizione del testo materiale dopo una lettura iniziale.
  • Riepilogo. Compilare riassunti (di varie lunghezze) di testi da imparare.
  • Parola chiave Mnemonica. Usare parole chiave e immagini mentali per associare materiali verbali
  • Immagini per il testo. Tentativo di formare immagini mentali di materiali testuali durante la lettura o l'ascolto.

Scelto per un uso elevato ma scarsa utilità sono stati evidenziati, riletti e riassunti. Ma non sono esattamente le cose che la maggior parte di noi ha dedicato a fare il nostro studio quando eravamo a scuola? E con la pressione delle prestazioni che i bambini affrontano oggi, stanno facendo queste cose ancora di più di noi? Probabilmente. Quindi cosa mancano i bambini che potrebbero aiutarli ad avere più successo?

Spiegazioni e relazioni

Durante la lettura, l'interrogatorio elaborativo (che asserisce la verità o la falsità delle affermazioni) e l'auto-spiegazione (che correlano le nuove informazioni a informazioni conosciute) possono aiutare i bambini a capire meglio ciò che leggono, e probabilmente anche a risparmiare tempo per studiare.

Per me, queste due tecniche sembrano importanti per la lettura di saggistica nella scienza e negli studi sociali quando si tratta di seguire il filo della logica in una discussione. Sembrano anche utili quando i bambini devono incorporare nuove informazioni con vecchie informazioni in argomenti altamente cumulativi come la matematica.

Notizie Flash: i test migliorano l'apprendimento

Nella nostra attuale era di contraccolpi culturali contro i test high-stakes, sembra che molti di noi stiano sbattendo contro la cosa sbagliata. Secondo lo studio, il test è buono per i bambini. È la posta in gioco che potrebbe intralciarti.

I test a bassa e bassa posta, come i brevi quiz non graduati, sembrano essere molto efficaci. Ancora più efficace è l'autotest degli studenti. Questo è l'approccio di prova con le puntate più basse, ma potrebbe anche essere il più efficace, specialmente se i bambini lo usano regolarmente e fanno uno sforzo sincero per mettersi alla prova.

La pratica rende …

Chiunque abbia mai studiato uno strumento, praticato uno sport o sviluppato abilità legate a un hobby sa che la pratica è essenziale per il miglioramento. Non a caso, lo stesso vale per le attività accademiche.

Due tipi di pratica sono risultati particolarmente utili: pratica distribuita e pratica intercalata.

Ma non diamo sempre ai bambini una grossa fetta dello stesso tipo di problemi da fare in matematica? Questa è pratica di "blocco": gli studenti lavorano su un blocco dello stesso materiale fino a quando non hanno finito. Quindi passano al blocco successivo nel prossimo argomento. Ma distribuire il lavoro su diversi periodi di tempo più brevi e interlacciare diversi tipi di lavoro all'interno della stessa sessione di studio, sembra essere più efficace.

La pratica distribuita richiede una buona gestione del tempo. La pratica intercalata richiede organizzazione e disciplina. Entrambi i tipi di pratica richiedono anche che gli insegnanti riflettano in modo diverso sui compiti che assegnano. Ma la gestione del tempo, l'organizzazione e la disciplina non sono tre qualità che vorremmo sviluppare per i nostri figli? E perché gli insegnanti non vogliono strutturare i compiti a casa in modi che aiutino i bambini a impararli meglio?

Lo studio suggerisce che probabilmente agli insegnanti non sono mai state insegnate queste cose, che non li hanno scoperti da soli e che la maggior parte dei bambini non ha mai pensato di usarli neanche. Stiamo solo facendo quello che abbiamo sempre fatto. Per mancanza di informazioni di base sull'insegnamento e l'apprendimento, gli studenti e gli insegnanti probabilmente stanno lavorando più duramente del necessario e stanno ottenendo meno in cambio dei loro sforzi di quanto dovrebbero.

Perché alcune cose potrebbero essere migliori degli altri

Considerando le dieci tecniche investigate, mi sembra che il fattore di differenziazione – l'unica cosa che rende cinque delle tecniche più efficaci delle altre cinque – sia il richiamo. I ricordi vengono ricostruiti ogni volta che vengono richiamati. Il richiamo frequente e accurato porta a una migliore conservazione.

Sebbene questa non sia una valutazione scientifica da parte mia, mi sembra che le cinque tecniche più utili richiedano un richiamo più attivo da parte dello studente. Ad esempio, l'interrogatorio elaborativo e l'auto-spiegazione mi sembrano processi attivi. Rileggendo, evidenziando e riassumendo il materiale che è proprio di fronte a uno studente in un libro sembra relativamente passivo al confronto.

OId School

Per ognuna delle dieci tecniche affrontate nello studio, cinque psicologi hanno esaminato decenni di materiale. Questa roba, come potrebbero dire i bambini, è "vecchia scuola". Eppure sembra che non faccia parte della scuola.

La comprensione della lettura da parte dei bambini potrebbe essere facilmente migliorata e ciò che comprendono più facilmente, se scambiamo semplicemente le tecniche più comuni ma meno utili per le tecniche più utili raccomandate dagli autori dello studio. Ma questo probabilmente non accadrà perché l'educazione è intensamente legata alla tradizione.

Anche se è improbabile che questa informazione entri in un corso di formazione pre-servizio per insegnanti e in servizio, di recente ho avuto molte reazioni positive con gli insegnanti nei seminari di sviluppo professionale che offro. Molti sono molto ricettivi e molto creativi nel modo in cui pensano di cambiare ciò che stanno facendo. Ma è probabile che pochi incontrino lo studio che spiega queste idee e la maggior parte delle opportunità di apprendimento che è improbabile che gli insegnanti includano queste informazioni in altre forme.

Vai tranquillo

A meno di 60 pagine, lo studio è relativamente breve e molto facile da leggere. Ora inizio tutte le mie sessioni di allenamento con una rapida panoramica dei risultati, quindi focalizzo il mio materiale attraverso la lente delle conclusioni dello studio. Questo mi ha dato una serie eccellente di principi organizzativi su cui basare il mio lavoro.

Fortunatamente, gli incentivi positivi a utilizzare queste idee esistono sia nella parte anteriore che in quella posteriore della classe. Gli insegnanti vorrebbero che i loro figli avessero più successo, specialmente se quel successo richiedesse meno dello sforzo associato alla frequente re-insegnamento. E a quale bambino non piacerebbe studiare di meno e ottenere voti migliori?

Investire nei test

Penso anche che questo studio fornisce una lezione importante sui test: non è male. In effetti, è utile, se è fatto nelle giuste circostanze. In un momento in cui il sentimento anti-test sta spazzando il paese, potremmo buttare via i nostri bambini con l'acqua sporca.

Il tipo di test che la maggior parte delle persone è preoccupata è il cosiddetto test "high-stakes". Ma penso che sia la posta in gioco e non i test di cui dobbiamo essere consapevoli. I test senza limiti, soprattutto quando gli studenti fanno i loro test di autodiagnosi, sembrano essere la cosa più intelligente da fare. I quiz in classe a bassa posta, insieme a domande brevi, spesso singole, di ingresso in classe e di uscita, probabilmente funzionano anche bene.

Il modo in cui scrivere

I bambini potrebbero imparare di più, e probabilmente più facilmente, se gli insegnanti hanno parlato di queste tecniche e le hanno costruite nel loro insegnamento. Ora che questo studio è stato pubblicato e le sue idee sono così accessibili, voglio credere che questo è esattamente ciò che accadrà. Ma la mia esperienza nell'educazione mi dice che è improbabile. L'esistenza dello studio suggerisce perché: la maggior parte di ciò che appare qui è una vecchia notizia; se le persone fossero interessate a usarlo, probabilmente lo avrebbero già fatto.

Mentre le informazioni nello studio potrebbero non manifestarsi nella pratica comune in classe, c'è una tendenza nell'educazione che fa ben sperare per l'applicazione indiretta di queste idee: la nostra crescente consapevolezza del valore della scrittura.

Dopo 40 anni di ascolto, l'istruzione si sta avvicinando all'idea che "la scrittura sta pensando sulla carta". I nuovi standard comuni di base dello stato richiedono una maggiore capacità di scrittura, soprattutto espositiva, persuasiva e tradizionale prosa argomentativa accademica. Una rara svolta alla New Dorp High School di Staten Island, New York, ha rilevato che scrivere in tutte le aree tematiche era una componente fondamentale del successo. Queste cose, insieme al cambiamento dei test guidati dalle riforme, dalla competenza minima alla preparazione al college, e alla nostra condivisa consapevolezza che un gran numero di bambini richiede corsi di scrittura correttiva nel primo anno di college, stanno aggiungendo ciò che spero sarà un più esperienza di scuola basata sulla scrittura.

Anche se gli insegnanti non spingere forte per l'interrogatorio elaborativo, l'auto-spiegazione, il test di pratica, o la pratica distribuita e interlacciata, molti saranno spinti duramente per scrivere. Fortunatamente, la scrittura tocca alcune di queste tecniche in qualche modo.

Ad esempio, è difficile evitare interrogativi elaborativi e auto-spiegazione quando si costruisce la prosa accademica. Scrivere è anche una sorta di test di pratica perché in molti casi richiede un simile tipo di richiamo mentale. Anche la scrittura è una scelta naturale con la pratica distribuita e intercalata. Per i bambini, la scrittura potrebbe anche essere considerata una sorta di pratica distribuita per definizione perché le sessioni di scrittura sono in genere distanziate nel tempo per tenere conto del fatto che i giovani scrittori spesso mancano di resistenza. La scrittura può anche fornire una variante della pratica interleaved perché piccole quantità di esso possono essere facilmente richieste in diversi soggetti all'interno della stessa sessione di studio.

Una seconda occhiata alla seconda "R"

La scrittura è una tradizione accademica di vecchia data, una delle tre costanti dell'istruzione formale. Dove molte delle tecniche citate nello studio sono estranee agli insegnanti e ai programmi di formazione degli insegnanti, la scrittura non lo è. Fare di più, e farlo in modo più rigoroso, è esattamente ciò che è probabile che accada negli anni a venire.

Questa idea di usare la scrittura per intrufolare le buone tecniche di apprendimento nella vita dei nostri bambini mi attrae perché la tradizione è di gran lunga la più grande influenza sulla pratica educativa e perché ho sperimentato costantemente alti livelli di successo con la scrittura nei quasi 20 anni che ho ha lavorato con studenti e insegnanti.

Poiché lo studio è stato portato alla mia attenzione da uno dei suoi coautori, l'ho usato all'inizio di tutte le mie sessioni di formazione per insegnanti per inquadrare il contenuto delle mie presentazioni. Mentre gli insegnanti non stanno uscendo di corsa dai miei seminari per dire quanto sono eccitati per iniziare a usare tecniche di interrogatorio più elaborate, sembrano interessati a usare le strategie di scrittura che offro alcune delle più utili tecniche di apprendimento per le quali lo studio sostiene.

Teoria e pratica che arrivano insieme (parzialmente per incidente)

L'istruzione non è mai stata molto brava a scoprire e applicare la ricerca. Ma questa volta potrebbe non essere molto buono. Questo può essere un caso in cui teoria e pratica si intersecano in modo surrettizio ma tempestivo per catalizzare miglioramenti in termini di alfabetizzazione, profondità della conoscenza, conservazione delle informazioni e rigore accademico generale.

Poiché questo studio ha implicazioni così importanti per l'alfabetizzazione e l'apprendimento, mi piacerebbe vederlo applicato intenzionalmente e immediatamente nelle aule di tutto il mondo. Ma se i suoi risultati trovano la loro strada nella vita di apprendimento dei nostri figli per caso o per induzione, possono verificarsi gli stessi risultati positivi.

Cosa possiamo fare nel frattempo?

Se non sei disposto ad aspettare fino a quando l'insegnamento e l'apprendimento non ti portano dietro una ricerca vecchia di decenni, ci sono cose semplici che puoi fare da soli, se hai cose da imparare o aiutare i tuoi figli se hanno cose da imparare:

  • Mentre leggi informazioni fattuali, fermati periodicamente e chiedi "Perché è vero?". Trovare la risposta nel testo o nella parte posteriore della mente aumenta la comprensione e migliora la conservazione.
  • Hai difficoltà a stare al passo con una lettura più impegnativa? Prenditi un minuto per notare come ogni nuova idea si riferisce all'idea precedente.
  • Cambiare le abitudini dei compiti a lavorare in piccoli pezzi di tempo più frequentemente; anche spostarsi in una posizione diversa tra le sessioni di lavoro può essere utile.
  • Per prepararsi a quei grandi esami finali, mescolare piccole quantità di informazioni provenienti da unità di studio che si sono verificate prima nel termine e studiare due o tre diversi tipi di informazioni nella stessa sessione.
  • Di tutte le possibilità, l'autodiagnostica è forse la promessa. Anticipare ciò che dovrà essere dimostrato in classe e creare sfide che mettano alla prova importanti conoscenze e abilità prima che lo faccia qualcun altro.

Alla fine, si scopre che noi mortali siamo terribilmente troppo fiduciosi quando si tratta di valutare quanto siamo pronti per le sfide accademiche. Quindi, quando pensiamo di aver studiato abbastanza, probabilmente ha senso studiare ancora un po 'di più. Usando le migliori tecniche e usandole un po 'più di quanto pensiamo di aver bisogno, possiamo fare una differenza drammatica nel modo in cui impariamo.

Steve Peha è il fondatore di Teaching That Makes Sense, Inc., una società di consulenza scolastica a Carrboro, Carolina del Nord, specializzata in alfabetizzazione e leadership didattica. Oltre a fornire formazione per insegnanti per scuole e distretti negli Stati Uniti e in Canada, scrive regolarmente su pratiche e politiche educative. Il suo lavoro è stato presentato su The Washington Post, The National Journal, Edutopia e molti altri.

Steve Peha

Steve Peha

Il Dr. J. Richard Gentry è l'autore di Raising I lettori fiduciosi, Come insegnare al bambino a leggere e scrivere dal bambino all'età di 7 anni . Seguilo su Facebook, Twitter e LinkedIn e trova ulteriori informazioni sul suo lavoro sul suo sito web.

Solutions Collecting From Web of "5 Tecniche di apprendimento Gli psicologi dicono che i bambini non stanno ottenendo"