5 suggerimenti per affrontare lo stress durante l'11 settembre

ATTENZIONE: potresti essere vulnerabile al mangiare emotivo oggi. Dodici anni fa, come nazione, abbiamo vissuto un trauma collettivo l'11 settembre. Oggi, molte persone possono sperimentare ciò che è noto come "effetto anniversario" o una rivisitazione dei ricordi e dei sentimenti legati a quel giorno. Potresti aver riscontrato questo stesso effetto nell'anniversario di qualcuno che è morto.

Gli studi hanno scoperto che il trauma provoca un'alimentazione emotiva. * Perché? È complicato. In parte, il trauma distorce le emozioni. Il trauma è un evento profondamente inquietante o angosciante (abuso, incidente, divorzio, morte, bullismo, ecc.). A volte ingrandisce sensazioni / sensazioni e provoca iperaccumosità. D'altra parte, i sentimenti possono essere così intensi dopo un trauma che puoi evitare o intorpidire dalle emozioni con il cibo o altre sostanze.

Mentre queste reazioni sono comuni e possono aiutarti a proteggerti, questo ti mette a rischio di eccesso di cibo, aumento di peso e / o problemi alimentari. Perché? I tuoi sentimenti ti danno preziose informazioni. Quando i tuoi sentimenti sono stati distorti dal trauma, è difficile interpretarli correttamente e sapere quando fermarsi e iniziare a mangiare. Questo ti mette a rischio di eccesso di cibo (o sotto). Per non parlare del fatto che il cibo può essere temporaneamente lenitivo quando sei angosciato.

È interessante notare che anche assistere a un trauma di seconda mano può portare a mangiare emotivamente. * Ad esempio, nel marzo del 2011, c'è stata un'ondata di cibo disordinato dopo aver visto la televisione e la copertura di un terremoto. Quindi, potresti non essere stato a New York l'11 settembre, ma guardare la copertura televisiva potrebbe essere sufficiente per indurre una risposta traumatica e scatenare un'alimentazione emotiva.

Non importa quale tipo di trauma hai vissuto, non deve avere un impatto permanente sul tuo mangiare. Ne parlo nel capitolo 7 del mio nuovo libro EatQ e offro strategie per far fronte agli effetti del trauma sul mangiare e sull'aumento di peso / abbuffate.

Suggerimenti per prevenire il consumo di stress l'11 settembre

1) Limita i media. Guardare le immagini dell'11 / 9 in TV o anche sentirne parlare alla radio può scatenare vecchi sentimenti, che possono portare a mangiare stress. Spegni la TV o la radio.
2) Trova supporto. Parla con un amico o un membro della famiglia oggi. Non isolare, anche se ne hai voglia! Connettiti con un terapista se sei molto sopraffatto.
3) Scrivi dei tuoi sentimenti. Consenti a te stesso di provare ciò che senti. Scrivere su di esso può aiutarti a far fronte e organizzare i tuoi sentimenti.
4) Segui la tua routine normale. La routine aiuta a regolare i tuoi sentimenti. Fai quello che fai normalmente: mangia allo stesso tempo, vai a letto come da programma, ecc.
5) Prenditi cura di te. Riconosci che potresti avere una giornata emozionante. Nutri te stesso con cibi sani e trova attività rilassanti per calmarti e confortarti (come una passeggiata con un amico).

"Mi piace" su Facebook! La dottoressa Susan Albers è psicologa alla Cleveland Clinic e autrice di sei libri sull'alimentazione consapevole tra cui Eat.Q: Sblocca il potere di perdita di peso dell'intelligenza emotiva. È stata citata nel New York Times , Self , O Magazine , Shape , Fitness e nello show di Dr. Oz. www.eatq.com

* Disturbi alimentari in seguito all'esposizione alla televisione e alla copertura di Internet del terremoto in Giappone del marzo 2011. Rodgers RF, Franko DL, Brunet A, Herbert CF, Bui E.

Int J Eat Disord. 2012 novembre; 45 (7): 845-9. doi: 10.1002 / eat.22031. Epub 2012, 12 giugno.

Mangiare emotivo e il suo effetto sul comportamento alimentare dopo un disastro naturale.

Kuijer RG, Boyce JA. Appetito. 2012 giugno; 58 (3): 936-9. doi: 10.1016 / j.appet.2012.02.046. Epub 2012, 24 febbraio.

J Trauma Stress. 2013 agosto; 26 (4): 521-5. doi: 10.1002 / jts.21824. Epub 2013 25 luglio.

Il disturbo da stress post-traumatico è associato al mangiare emotivo. Talbot LS, Maguen S, Epel ES, Metzler TJ, Neylan TC.

Solutions Collecting From Web of "5 suggerimenti per affrontare lo stress durante l'11 settembre"