4 motivi per cui il cambiamento è difficile, ma ne vale la pena

SpeedKingz/Shutterstock
Fonte: SpeedKingz / Shutterstock

C'è così tanto scritto da psicologi, esperti di salute mentale e guru dell'auto-aiuto sulla relazione tra il pensiero positivo e una buona vita che il soggetto è quasi un cliché. Ma ci si chiede se questo messaggio abbia alcun impatto. Rapporti recenti mostrano che la depressione e i tassi di suicidio sono aumentati costantemente negli ultimi decenni. Eppure la ricerca continua a dimostrare che il pensiero positivo è vantaggioso in numerosi modi.

Perché è così difficile cambiare il tuo modo di pensare? Come psicologo cognitivo che ha trascorso 15 anni dedicati ad aiutare le persone a identificare schemi di pensiero auto-limitanti, così come qualcuno che ha lavorato sodo nel cambiare il mio modo di pensare, ho imparato alcune cose su ciò che si frappone.

  1. Semplice è spesso confuso con facile .

    Molto di ciò che è scritto sul pensiero positivo e sulle tecniche per riqualificare la tua mente rende il processo abbastanza semplice: dovresti essere in grado di mettere facilmente in pratica un elenco di pratiche. E i più semplici cambiamenti comportamentali suonano, il più sprezzante che senti quando non li fai. Quando pensi che fare un cambiamento sia semplice, c'è la tendenza a non pensare completamente alle risorse necessarie per farlo, che si tratti di tempo, sforzo o energia mentale. Quando provi a fare qualcosa che sembra semplice e non riesci perché non hai pianificato bene, finisci per sentirti più scoraggiato che mai. La verità è che il cambiamento è difficile e persino apportare piccole modifiche al nostro comportamento non è facile.

  2. La comprensione non è la stessa cosa che fare .

    Devi fare qualcosa di diverso per cambiare un modello di comportamento. Non ci sono eccezioni a questa regola. Tuttavia, qualcosa che frequentemente assisto quando le persone cercano di migliorare la propria vita è un'ipotesi che la comprensione sia tutto ciò che è necessario per creare il cambiamento. Se hai mai letto un libro o un articolo di autoaiuto, hai capito il messaggio e hai saltato gli esercizi, sai esattamente cosa intendo. Questo è l'equivalente di andare in palestra e avere qualcuno che spiega come usare un tapis roulant ma poi non ci va mai. Non vedi miglioramenti solo dalla comprensione; devi applicare le conoscenze e intraprendere un'azione per vedere il cambiamento.

  3. L'auto-colpa ostacola l' auto-responsabilizzazione .

    Una severa autocritica è una forma tossica di abuso emotivo che ti trascina giù e ti impedisce di vivere la vita che desideri. La maggior parte delle persone non si rende conto che quando prendiamo decisioni, le facciamo in base a ciò che pensiamo sia meglio per noi in quel momento. Anche quando prendi una decisione che sai che probabilmente rimpiangerai, lo fai perché sei in uno stato mentale in cui non sei in grado di accedere al potere interiore necessario per prendere una decisione diversa. Se lo fossi, avresti fatto le cose in modo diverso. Come dice il proverbio, il senno di poi è 20/20. Ma la verità è che siamo solo in grado di guardare indietro a causa di quanto lontano siamo arrivati. Se hai la capacità di guardare indietro e riconoscere che avresti potuto prendere una decisione migliore, è perché sei cresciuto in un posto che ti permette di vederlo. Potresti anche avere nuove informazioni che non avevi al momento della scelta originale. L'auto-colpa è guardare indietro a cose su cui non si ha il potere di cambiare, il che genera una mentalità ancora più negativa e un'emozione negativa. Questo ciclo ti impedisce di trarre vantaggio da nuove conoscenze, andare avanti e fare scelte migliori.

  4. Non saperlo è l'unica opzione.

    Non puoi creare una vita positiva con il pensiero negativo. I pensieri negativi portano a emozioni negative; i pensieri positivi producono emozioni positive. Se vuoi stare bene e condurre una vita felice, l'unica opzione che hai è imparare a pensare positivamente. Lavoro con molte persone che sostengono la "correttezza" del modo in cui pensano. Sono convinti che la loro visione negativa del mondo sia accurata e che i pensatori positivi siano delusi da Pollyani che non affrontano la realtà. Sono convinti che il pensiero positivo non funzionerà per loro. Tuttavia, tutte queste persone sono molto infelici, ed è il loro pensiero che crea le loro emozioni negative. Non ci sono felici pensatori negativi. Se vuoi avere ragione, puoi scegliere di pensare come vuoi. Se vuoi essere felice, devi scegliere un modello di pensiero che porti a emozioni positive.

Mentre cambiare l'abitudine al pensiero è una sfida, la scelta di pensare positivamente può avere un profondo effetto sulla tua vita. Vale la pena fare tutto il possibile per potenziare te stesso e fare l'unica cosa che ti farà sentire bene.

New World Library
Fonte: New World Library

La dottoressa Jennice Vilhauer è la direttrice del programma di trattamento della psicoterapia ambulatoriale presso Emory Healthcare, lo sviluppatore della Future Directed Therapy , e l'autore di Think Forward to Thrive: come usare il potere di anticipazione della mente per trascendere il tuo passato e trasformare la tua vita.

Per visualizzare il mio TEDx talk 2015 , "Perché non ottieni quello che vuoi", clicca qui.

Solutions Collecting From Web of "4 motivi per cui il cambiamento è difficile, ma ne vale la pena"