4 modi in cui potresti sabotare la tua relazione

Syda Productions / Shutterstock

Molti di noi trattano l'amore come una forza esterna. È qualcosa che ci accade, ci colpisce come una freccia o ci supera come una tempesta. C'è un problema nel pensare all'amore in questo modo, però, e cioè che può orientare la nostra attenzione verso l'esterno. Trascura il nostro senso del potere e ci lascia credere che siamo vittime del nostro destino romantico.

Nel corso degli anni, ho sentito migliaia di ragioni per le quali le persone sono single o che escono da una relazione:

  • "Nessuno mi trova attraente."
  • "Le donne sono così drammatiche".
  • "Gli uomini vogliono solo il sesso."
  • "Non sono bravo nell'intimità".
  • "Ho bisogno di stare da solo adesso."

Nella mia esperienza, queste affermazioni sono spesso basate su "voci interiori critiche", pensieri distruttivi diretti verso se stessi e gli altri. La maggior parte di questo discorso negativo è semplicemente sbagliato e può nascondere qualcos'altro, qualcosa di più profondo. Se vogliamo darci la migliore possibilità di trovare e mantenere una relazione ricca e gratificante, dobbiamo guardare dentro di noi. Lì, probabilmente troveremo pareti di vetro che non avremmo mai saputo che avremmo costruito e cenge ripide che non avremmo mai immaginato di temere. Il mondo degli incontri potrebbe essere pieno di ostacoli, ma il nostro peggior nemico è di solito nelle nostre teste.

Trovare l'amore è, in qualche modo, l'ultima esperienza extracorporea, in quanto ci sentiamo così sintonizzati e collegati a qualcun altro. Eppure è anche un processo di avventura e scoperta completamente interno. Comprendere che il mondo interiore è vitale per lasciarci avvicinare a qualcun altro. Con questo in mente, qui ci sono alcuni modi in cui possiamo ottenere a modo nostro quando si tratta di intimità:

1. Evitare il dolore

"L'amore fa male ." Il detto è sia stanco che vero. Eppure, per quanto possa essere lamentato nelle canzoni pop o essere ritratto su schermi cinematografici, non lo lasciamo davvero affondare. Una parte di noi sente, una volta trovata la persona giusta e fatta le scelte intelligenti, l'amore sarà facile-beato , meno complicato di tutte quelle altre relazioni intorno a noi. La verità contorta è che più la relazione è vicina e migliore è la scelta che abbiamo fatto, maggiore è il dolore che possiamo aspettarci di provare. L'amore non ci ferisce solo perché le persone ci deludono o perché le circostanze cambiano. Può ferire di più quando è al suo meglio.

Non posso dirti quante persone ritirano il momento in cui le cose si avvicinano. Prendersi cura di un'altra persona profondamente è una cosa veramente dolorosa. Ci fa apprezzare di più, noi stessi di più e le nostre vite di più. Inevitabilmente, ci ricorda il tempo e la perdita. Ad un altro livello, l'amore sfida un'identità vecchia e familiare. Ci spinge verso la maturità e ci costringe a separarci dal nostro passato. Quando ci avviciniamo a qualcuno, sposta le nostre placche tettoniche. È una cosa toccante e potente che può eruttare un vulcano dormiente di emozioni sottostanti, cose che abbiamo sepolto e vissuto per anni. Per non lasciare che queste emozioni demoliscano una relazione fiorente, dobbiamo affrontare queste cicatrici più profonde. Dobbiamo riconoscere i modi in cui siamo stati feriti e capire come quelle ferite informano il nostro comportamento attuale. Questo significa essere disposti a provare dolore senza cercare di intorpidire noi stessi o sorvolare i sentimenti che emergono. Non possiamo intorpidire il dolore senza intorpidire la gioia.

2. Ritirarsi nella fantasia

Una volta che le persone si spaventano nella loro relazione, molte coppie hanno la tendenza a formare un "legame fantastico"; un termine coniato da mio padre, il dottor Robert Firestone. Il legame fantastico è una difesa che ci fa sentire come se ci fossimo uniti a un'altra persona. Questa illusione di fusione può farci sentire sicuri e protetti, ma in realtà mina i nostri più vitali sentimenti d'amore. Quello che succede quando le persone si ritirano nella fantasia è che lasciano che la forma della relazione sostituisca la sostanza. Cominciano a relazionarsi come un'unità, presentandosi come una coppia anziché come due individui che sono sinceramente attratti l'un l'altro. Evitano la passione per la routine. Iniziano a imporre restrizioni l'una sull'altra, quindi nessuna delle parti si sente minacciata, tuttavia entrambe si sentono limitate. Iniziano a restringere i loro mondi invece di estenderli. Possono diventare critici ed esigenti l'uno verso l'altro piuttosto che rispettare l'individualità e l'indipendenza degli altri. Sebbene possa sembrare che questo legame attiri le persone, in realtà crea un focolaio di risentimento e le allontana.

La fantasia sembra offrire un senso di controllo e sicurezza, ma in realtà genera attrito e distanza in una relazione intima. Le coppie stanno molto meglio mantenendo il senso di se stesse come due persone separate con menti sovrane che sinceramente si preoccupano e si apprezzano a vicenda. Questa indipendenza ci incoraggia a rispettare il nostro partner ea trattarlo gentilmente. Solo quando vediamo qualcuno separato da noi, possiamo veramente preoccuparci di come si sentono. Siamo in grado di vedere le cose dal loro punto di vista. Sperimentiamo la gioia di sapere come renderli felici. Quando il nostro partner non è un'estensione di noi, siamo anche in grado di mantenere viva la nostra attrazione fisica.

3. Proteggerci

L'autore James Baldwin scrisse: "L'amore toglie le maschere che temiamo di non poter vivere senza e sappiamo che non possiamo vivere dentro". Tutti noi ospitiamo un muro di mattoni delle difese psicologiche che abbiamo accumulato da quando siamo nati. Tutto ciò che ci ha ferito, che ci ha convinti di essere insignificanti, che ci ha spaventato o trattenuto, getta le fondamenta di queste difese. Alcuni adattamenti che abbiamo fatto per sopravvivere a eventi dolorosi possono essere sani, ma la maggior parte non sono più adattivi e in realtà servono a limitarci.

Ho lavorato con così tanti uomini e donne che mi hanno detto quanto volevano trovare l'amore, quindi, una volta trovato, si sentivano intolleranti di essere vicini per vari motivi. Alcuni si sono lamentati di sentirsi legati o tirati. Altri diventano incredibilmente insicuri e gelosi. Ognuna di queste persone poteva rintracciare queste reazioni nelle loro prime vite: genitori che si intromettevano su di loro o li respingevano, custodi che li umiliavano o li spaventavano. In risposta a eventi dolorosi nella loro infanzia, questi individui si sono adattati, prendendosi cura di se stessi o giurando di non fidarsi di nessuno. Questi meccanismi di sopravvivenza hanno avuto uno scopo nel loro passato ma li hanno feriti nelle loro vite adulte, in particolare nelle loro relazioni.

Queste difese allontanano i nostri partner e finiscono per causare a coloro che affermiamo di amare molto dolore. L'amore sfida le nostre difese. Ci porta fuori da quei muri sicuri che abbiamo costruito, che potrebbero renderci tristi ma anche familiari e aiutarci a bloccare sentimenti o ricordi. Le cose che facciamo per tagliare via il dolore o l'emozione ci separano dall'intimità. Ci separano dai nostri partner e ci rendono intolleranti alla vicinanza. Conoscere le nostre difese è un passo fondamentale per imparare come ci limitiamo nelle nostre relazioni.

4. Credere nel nostro critico interiore

Esiste un linguaggio che accompagna ciascuno di questi ostacoli, che ho menzionato sopra. È il dialogo interiore indicato come la "voce interiore critica" della persona. La voce interiore critica è un nemico interiore che ci spinge ad evitare la vicinanza, a escludere le emozioni ea ritirarsi nella fantasia. Ci mette in innumerevoli modi, strappando il nostro aspetto, le prestazioni, la personalità e le aspirazioni. È difficile nel senso che ci calma e ci punisce. A volte, sembra un allenatore meschino, "Sei così patetico. Nessuno ti vorrà mai. "Altre volte sembra un genitore confortante," Non preoccuparti di lasciare la casa. Stai bene da solo. "Entrambe queste voci che odiano se stessi e che si auto-calmano ci portano allo stesso risultato insoddisfacente.

La voce interiore critica può seriamente minare i nostri desideri romantici. Si rivolge contro di noi e il nostro partner o potenziale partner in modi che rendono ancora più difficile raggiungere una vera intimità. Ci dice di arrenderci alle nostre difese, di tenerci a distanza di sicurezza o di osservare da vicino il nostro partner, perché siamo destinati a farsi male. È utile ricordare che questa voce è un fantasma del nostro passato. Non rappresenta la realtà o il nostro vero punto di vista. È un filtro distruttivo attraverso il quale vediamo il mondo che cerca di tenerci in un posto vecchio, familiare, persino doloroso. In ogni fase di una relazione, quando la voce interiore critica cerca di esercitare la sua influenza, dobbiamo affrontarla come una minaccia di terzi. Assicurati di identificarlo e separarlo dal tuo vero punto di vista. Ci sono esercizi e tecniche utili per aiutarti a farlo. Questo processo di affrontare il tuo critico interiore ti aiuterà a scoprire e mantenere i tuoi veri pensieri e sentimenti verso te stesso e il tuo partner.

Considerare come queste difese possano influire sulla tua capacità di sviluppare e sostenere relazioni intime amorevoli è parte di un continuo viaggio alla scoperta di sé. Ti porterà più vicino a diventare il tuo più vero, il più amorevole. Lungo la strada, è importante avere un senso di pazienza e auto-compassione. Fai attenzione alle voci che ti dicono che stai rovinando di nuovo o che tutto è colpa tua. Riconoscere che hai potere nella tua relazione sfidando le tue difese non significa odiare o incolpare te stesso. Tuttavia, ti consente di lavorare sull'unica cosa in cui hai un reale controllo sulla tua relazione, tu. Quando sei in grado di mantenere un senso di te stesso come un individuo indipendente, vulnerabile e amorevole, non importa quello che fanno o quello che succede, puoi sentire il tuo senso del potere e rimanere aperto al vero amore nella tua vita.

Scopri di più nel prossimo Webinar della dott.ssa Lisa Firestone, "6 motivi per cui molte persone hanno paura di amare".

Maggiori informazioni dalla Dott.ssa Lisa Firestone su PsychAlive.org

Solutions Collecting From Web of "4 modi in cui potresti sabotare la tua relazione"