4 errori chiave durante le scuse

Wikimedia Commons
Fonte: Wikimedia Commons

Quando stavo crescendo, uno dei miei programmi televisivi preferiti era Happy Days, e il mio personaggio preferito in quello show era Arthur Herbert Fonzarelli – o "The Fonz" – che era l'epitome del cool. Poteva toccare un distributore automatico e apparivano le bibite gratuite. Poteva cambiare la musica su un jukebox semplicemente schioccando le dita.

Potrebbe apparentemente fare qualsiasi cosa, beh, tranne una cosa. Non poteva ammettere di aver sbagliato. Balbettava, stringeva il pugno. "Sono wrrrrr", diceva, letteralmente incapace di pronunciare le parole. Dal punto di vista dello spettacolo, è stato esilarante, ma per chi lotta per scusarsi nella vita reale, può causare un vero conflitto, soprattutto sul posto di lavoro.

È difficile ammettere le nostre trasgressioni – guardare qualcuno negli occhi e offrire scuse sincere. Ma le scuse sono essenziali per la riparazione delle relazioni sul posto di lavoro. Mostrano che apprezzi la relazione e il punto di vista di un'altra persona.

Ma come ho imparato dalla ricerca di questo argomento, scusarmi non è facile, e molte persone lo fanno solo in parte, insinceramente o per niente. E così facendo, perdono opportunità chiave per la riparazione delle relazioni. Con questo in mente, facciamo un rapido giro di quattro forme comuni di scuse inefficaci che ho notato nel mio lavoro. Vedi se qualcuno di loro risuona con la tua esperienza.

1. The Empty Apology. "Mi dispiace. Ho detto che mi dispiace. "Le scuse vuote sono tutte forme ma nessuna sostanza. È quello che dici a qualcuno quando sai che devi scusarti, ma sei così infastidito o frustrato che non riesci a raccogliere nemmeno un minimo di sentimento reale per metterlo alle spalle. Quindi segui i movimenti, dicendo letteralmente le parole, ma non intendendolo. E questo finisce per essere abbastanza chiaro per la persona che riceve il messaggio.

2. The Excessive Apology. "Mi dispiace tanto! Mi sento così male. Sono così dispiaciuto. C'è qualcosa che posso fare? Mi sento così male per questo … "In teoria, chiedere scusa è inteso a correggere un errore e ricostruire una relazione danneggiata. Ma con scuse eccessive, non fai nulla del genere. Questa tattica, invece, ha l'effetto perverso di attirare l'attenzione sui tuoi sentimenti, piuttosto che su ciò che hai fatto ad un'altra persona.

Le scuse eccessive possono incontrarsi in un paio di modi diversi. Un tipo è quando si inseriscono così tante emozioni che sembra esagerato per la situazione. Ti dimentichi di distribuire le copie prima di una riunione e sei a terra a chiedere il perdono. Un'altra forma è quando ti scusi troppe volte per la trasgressione che hai commesso. Non devi strisciare, ma ti chiedi scusa quattro, cinque, sei volte – chiedendo indirettamente all'altra persona di dirti che è OK. In entrambi i casi, le tue scuse sono in definitiva più focalizzate su di te, piuttosto che sulla persona che hai danneggiato o che ha riparato la relazione, che sconfigge lo scopo originario delle scuse.

3. Le scuse incomplete. "Mi dispiace che sia successo." A volte le tue scuse si stanno avvicinando a quelle efficaci e appropriate, ma semplicemente non ha colpito nel segno. Coloro che studiano per scusarsi, sostengono che un'efficace scusa ha tre componenti chiave: assumersi la responsabilità del proprio ruolo in una situazione o evento ed esprimere rimpianti; chiedere perdono; e promettendo che non accadrà di nuovo (o che almeno tenterai di prevenirlo in futuro). Le scuse incomplete toccano alcuni di questi elementi, ma non tutti. Ad esempio, potresti assumerti una responsabilità parziale per il tuo ruolo, ma non esprimere rimpianti o chiedere perdono. Oppure potresti esprimere qualche rammarico per le circostanze dell'altra persona, ma non ammettere il tuo ruolo. ("Mi dispiace che ti senti in questo modo.") Ad ogni modo, le scuse sono incomplete – e anche la sua probabile efficacia.

4. The Denial. "Semplicemente non è stata colpa mia." Finalmente, a volte, il tuo ego ha il meglio di te e tu semplicemente non ti scuserai affatto. Forse sei così frustrato o arrabbiato che invece di scusarti, difendi, rifiuti o ti autoproteggi. Stringi i denti, scava nella tua visione del mondo e neghi la colpevolezza. A causa di quanto sia difficile ammettere il senso di colpa, per alcuni di noi questo è il massimo che avremo mai. Ma per quanto possa sentirsi forte in quel momento, la negazione fa ben poco per riparare una relazione fratturata e, semmai, probabilmente la esaspera.

Per scusarsi efficacemente, devi sviluppare la capacità di controllare le tue emozioni e rimanere umile e concentrato sull'esperienza dell'altra persona, anche quando potresti essere ribollente dentro o turbato dal senso di colpa. Non è facile da fare, specialmente quando le emozioni sono calde. Se senti che l'emozione potrebbe avere il meglio di te, dovresti fare una pausa. Hai solo una possibilità di fare delle scuse senza essere eccessivo, quindi fallo contare.

Se è ancora difficile calmare le tue emozioni, esci dalla tua esperienza e considera la prospettiva dell'altra persona. Lavorate per capirlo, e così facendo, potreste scoprire che è più facile alla fine consegnare quelle scuse sincere. Rimanere concentrati il ​​più possibile sul motivo per cui stai facendo questo duro lavoro di scusa in primo luogo: presumibilmente perché tieni a cuore l'altra persona e la relazione.

Infine, anche le scuse richiedono in genere un impegno per il cambiamento personale. Se sei veramente scusato per ciò che hai fatto, vorrai impegnarti per migliorare – e questo potrebbe essere al di fuori della tua zona di comfort. Se non hai supportato i tuoi lavoratori fornendo loro risorse adeguate per svolgere il loro lavoro, prendi provvedimenti concreti per rettificare gli errori. Tienilo in prima linea nella tua mente. Rendi il nuovo comportamento parte della tua routine. Anche impegnarsi a cambiare pubblicamente per incoraggiare la responsabilità. In questo modo, scusarsi non può solo riparare una relazione, ma può anche diventare un potente catalizzatore per la tua crescita personale.

Alla fine, Fonzie non fu mai veramente in grado di dire che gli dispiaceva, ma è possibile. Presta attenzione alle insidie, metti da parte il tuo ego e tieni d'occhio il premio finale: costruire e sostenere una relazione positiva.

Il prossimo libro di Andy Molinsky, Reach: una nuova strategia per aiutarti a superare la tua zona di comfort, salire alla sfida e costruire la fiducia deve essere pubblicato da Penguin Random House a gennaio 2017. Per maggiori informazioni visita andymolinsky.com e segui Andy su Twitter @andymolinsky.

Solutions Collecting From Web of "4 errori chiave durante le scuse"