3 segreti sorprendenti per una vita più lunga

Kinga/Shutterstock
Fonte: Kinga / Shutterstock

Come potresti vivere una vita più lunga, più felice e più sana? Qualunque sia la tua età, hai un interesse particolare per la risposta. Come membro della generazione Medicare, la questione è di vitale importanza per me. Sorprendentemente, oggi mi sto godendo la vita più che mai, e questa gioia mi spinge a continuare il più a lungo possibile.

A proposito, non sono solo nella mia felicità in ritardo nella vita: studi di ricerca su larga scala rivelano che gli anziani invecchiano le vite più felici con l'età, anche se hanno alcuni disturbi fisici. Che scoperta sorprendente e meravigliosa – e voglio che tu viva questa stessa felicità. Quindi ho scannerizzato le ultime ricerche sull'estensione della nostra vita. Cosa c'era di nuovo nel 2016? Per prima cosa, diamo una rapida occhiata a ciò che già sappiamo.

Fattori di longevità noti

La ricerca ha supportato i collegamenti tra longevità e i seguenti comportamenti:

  • Esercizio. Esercizio! ESERCIZIO! Anche piccole dosi prolungheranno la tua vita. (Di quanto? Di tanto.)
  • Collegamento con gli altri. Circondati di brave persone.
  • Ridurre lo stress. Mira a sfide che ti allungano ma non ti sopraffanno.
  • Gestire i tuoi soldi con saggezza. Il debito è un vampiro di forza di volontà, un enorme fattore di stress e un killer della gioia, secondo questa ricerca. Avere un cuscino finanziario
  • Mangiare cibi sani il più delle volte.
  • Dormire per 7-8 ore per notte.
  • Impegnarsi in attività significative.
  • Bevendo caffè. (Oh, gioia!)

Nel loro libro del 2011, The Longevity Project , Howard Friedman e Leslie Martin hanno riferito che il fattore più importante nella longevità non era un comportamento, di per sé, ma un tratto caratteriale: la coscienziosità . Le persone coscienziose si prendono cura della loro salute, mantengono le loro visite mediche, sono responsabili verso gli amici e la famiglia e praticano abitudini sane.

E ora … studi di longevità dal 2016

La ricerca del 2016 aggiunge tre raccomandazioni alquanto sorprendenti all'elenco:

1. Leggi altri libri.

Uno studio recente ha rilevato che 30 minuti di lettura di libri al giorno sono stati associati a un aumento della durata di due anni per coloro che hanno almeno 50 anni. Che validazione per quelli di noi che amano leggere comunque! Secondo lo studio (riassunto qui):

"Il team di ricerca ha esaminato le abitudini di lettura di 3.635 persone con più di 50 anni e la loro sopravvivenza è stata osservata in 12 anni di follow-up. Fattori come l'educazione, il genere, lo stato civile, la ricchezza, le condizioni di salute e la depressione sono stati controllati nello studio. "

Inoltre, il bonus di longevità era più alto per i lettori di libri che per i lettori di riviste e giornali, che, a loro volta, erano superiori a quelli dei non lettori. I lettori di libri che leggevano fino allo standard di 30 minuti al giorno (o 3,5 ore alla settimana) avevano il 17% di probabilità in meno di morire durante il follow-up di 12 anni. Questa è una grossa botta nell'aspettativa di vita.

Esattamente perché la lettura dei libri può contribuire a una vita più lunga non è chiara, anche per gli autori dello studio. Ovviamente, la lettura avrebbe benefici cognitivi. Perché la lettura dei libri ti rende più acuto, forse tali lettori potrebbero prendere meno rischi che potrebbero portare a incidenti mortali. Forse i lettori sono più introversi , rendendoli meno inclini a cedere alle pressioni sociali per bere, fumare o dedicarsi ad altre attività rischiose. Un'altra possibilità: devi sederti e concentrarti per leggere, quindi potrebbe avere alcuni degli effetti calmanti della meditazione?

Attenzione : se trascorri troppa quantità di tempo con un libro, rischi di diabete, umore basso e aumento di peso. Ricorda il grido, "Seduto è il nuovo fumo?" Non ci ho mai creduto, ma una pletora di ricerche ci mette in guardia sui pericoli del sedere. Quindi, se decidi di leggere di più, alzati ogni ora e vai in giro per 5-10 minuti. Il tuo corpo e la tua mente ti ringrazieranno, secondo questo studio. (Se stai leggendo questo blog su un tapis roulant, non importa.)

Raccomandazione : saperne di più e spostati di più. Se sei come me e non riesci a stare fermo per più di 50 minuti, probabilmente sei ben protetto dalle "malattie del sedere".

2. Aiuta gli altri … ma non troppo.

Dare la giusta dose di supporto emotivo agli altri prolungherà la tua vita. In uno studio su 500 persone di età superiore ai 70 anni, coloro che aiutavano le loro famiglie e i loro amici fornendo un sostegno occasionale, sia ai loro figli, nipoti o anche ai figli di altre persone, hanno tratto beneficio da una vita più lunga.

Avvertenze : il proverbio, "La moderazione in tutte le cose", sembrava applicarsi a questa particolare situazione di aiuto. Troppa caregiving può essere stressante. Ad esempio, nello studio sopra citato, i nonni affidatari sperimentarono più stress di quelli che semplicemente fornivano supporto fisico ed emotivo occasionale. E lo stress elevato del caregiver è associato a esiti negativi sulla salute. Ma con troppo poca cura, potresti rischiare di sprofondare nell'isolamento o nell'autoassorbimento.

Raccomandazione : conosci il tuo "punto Goldilocks" per aiutarti – non troppo, non troppo poco, ma giusto. Se senti che ti stai sovraccaricando, riduci il tuo caregiving.

3. Connettiti tramite Facebook … ma non troppo.

È noto da tempo che i social network sono un forte predittore di longevità. Buone relazioni ci proteggono dallo stress, riducendo il rischio di malattia e morte prematura. Ma quest'anno, i ricercatori dell'Università della California a San Diego hanno studiato 12 milioni di utenti di Facebook (non un errore di stampa) e hanno scoperto che anche i rapporti online sono associati a un minor rischio di morte per quelli nati tra il 1945 e il 1989. Gli utenti di Facebook erano circa 12 per cento meno probabilità di morire rispetto a quelli non su Facebook. Degli utenti di Facebook, quelli che vissero più a lungo avevano questi tratti:

  1. Hanno interagito con gli altri offline, non solo su Facebook.
  2. Le persone con reti Facebook medie o grandi hanno vissuto più a lungo di quelle con quelle più piccole.
  3. Coloro che hanno accettato la maggior parte delle richieste di amicizia sono vissuti più a lungo.

A proposito, alcune attività su Facebook non erano correlate con una vita più lunga, incluso il numero di "Mi piace" ricevuti dai tuoi post.

Avvertenze : man mano che le persone invecchiano, alcune amicizie andranno perse per via della distanza geografica, della morte e del divorzio. È confortante sapere che il contatto online con gli amici potrebbe mitigare in una certa misura queste dure realtà, purché si possano coltivare amicizie faccia a faccia. (Nota: ci sono problemi con la privacy e l'uso dei tuoi dati su qualsiasi sito di social media, incluso Facebook. Va inoltre notato che Facebook ha collaborato con questo studio.)

© Meg Selig, 2017

Se ti è piaciuto questo blog, probabilmente ti piaceranno questi blog e articoli:

  • Qual è la dose esatta di esercizio necessario per aumentare la longevità?
  • Qual è l'unica chiave essenziale per una lunga vita?
  • Lavoro. Camminare per 5 minuti. Lavoro. (Gretchen Reynolds, New York Times)

Spero che questo blog ti sia piaciuto. Per maggiori informazioni su salute, felicità e abitudini, seguimi su Facebook, Twitter o LinkedIn, scorrendo verso il basso fino alla mia foto e facendo clic sull'icona appropriata.

Solutions Collecting From Web of "3 segreti sorprendenti per una vita più lunga"