3 passaggi per un allenamento potenziato dalla musica

Image courtesy of Phasinphoto at FreeDigitalPhotos.net
Fonte: Immagine per gentile concessione di Phasinphoto su FreeDigitalPhotos.net

Il mio tempo di allenamento è il mio tempo di lettura. Tra lavoro, scrittura, figli e famiglia, ho poco tempo per sedermi e leggere un libro, quindi ascolto i miei libri mentre mi alleno.

Tranne l'altro giorno in cui la mia app Audible mi ha criticato (da allora ho aggiornato il mio software, quindi le mie app sono di nuovo felici). Avevo poco tempo e non avevo 15 minuti per riavviare il mio telefono e riscaricare il mio libro (33 ore di A Feast for Crows richiede un po '!). Così ho graffiato l'intera routine read-my-book-while-work-out e invece ho ascoltato la mia playlist.

Che esperienza di corsa diversa! Mi sentivo pompato, e sembrava che stavo correndo più veloce e (aveva il tempo permesso) avrebbe potuto correre più lontano. Non mi sono stancato così facilmente e la corsa non sembrava così difficile.

Non dovrei davvero essere sorpreso. Voglio dire, dato quello che so su come la musica influenza il nostro corpo e il nostro cervello … Sono sorpreso di quanto ero sorpreso.

Ora, non penso che presto abbandonerò la mia abitudine di lettura durante l'esercizio (mi piace molto leggere, e questa è seriamente una delle poche possibilità che ottengo), ma se dovessi esercitare musica, ecco i tre passaggi che prenderei per creare un allenamento efficiente dal punto di vista musicale.

Step 1: trova il tuo tempo

C'è un fenomeno affascinante che si verifica quando si passa alla musica: i nostri modelli di movimento si sincronizzano al ritmo. Questo è chiamato "trascinamento ritmico". L'hai provato prima ascoltando la musica mentre cammini, stai camminando al ritmo della canzone. Accade sotto consapevolezza cosciente e senza apprendimento.

Perché? Bene, anche se la maggior parte di un segnale uditivo viaggia dall'orecchio attraverso il tronco cerebrale, quindi alla corteccia uditiva primaria (la prima importante fermata per elaborare ciò che ascoltiamo), c'è un percorso secondario che viaggia dall'orecchio attraverso il tronco cerebrale alla colonna vertebrale spinale. Ci sono gruppi di neuroni nel midollo spinale che aiutano a produrre e coordinare i modelli di movimento di base, come camminare. Il segnale uditivo si accoppia con questi neuroni del midollo spinale e lavora per guidare questi modelli di movimento di base. Questo è il motivo per cui è così facile e naturale per noi camminare fino a un ritmo costante, l'impulso lavora per coordinare e guidare il tempo di camminata. E poiché questa parte del segnale uditivo non raggiunge mai la corteccia, allora non dobbiamo "pensare" per far sì che ciò accada, accade senza consapevolezza cosciente.

Dato il fenomeno del trascinamento ritmico, il primo passo per creare un allenamento efficiente dal punto di vista musicale è trovare il tempo. Se fai yoga o Pilates, il tuo ritmo potrebbe essere lento, forse per abbinare il tuo respiro. Se fai un allenamento di forza, puoi selezionare un tempo a cui puoi sollevare (sarà probabilmente più veloce per movimenti più piccoli come i bicipiti e più lento per movimenti più grandi come i polmoni). Per il lavoro aerobico, il tuo tempo è il tuo ritmo, quanto sei veloce a correre, a camminare o a pedalare. Il tempo viene comunemente misurato in battiti al minuto (bpm).

Passaggio 2: scegli la tua preferenza

Il secondo passo (e forse il passo più semplice) è scegliere la tua preferenza musicale. Quale stile o genere di musica si adatta meglio allo stato d'animo che stai cercando di creare quando ti alleni? In questo ci sono preferenze personali: preferiamo tutti artisti, canzoni e stili musicali diversi. Ma di nuovo, anche il tipo di allenamento sarà importante. Potresti preferire di ascoltare un tipo di canto più calmo, più rilassante, puramente strumentale quando fai yoga e Pilates (usa musica non verbale in questa situazione, specialmente se accoppiandolo con i testi della canzone di meditazione coinvolgerà il tuo cervello in un modo diverso da quello non favorevole alla meditazione). D'altra parte, se si fa allenamento di forza o intenso lavoro di cardio, si può preferire la musica che è forte, sincronizzata e serve per stimolare e motivare voi. L'idea qui è che tu selezioni intenzionalmente la musica (e diversi tipi di musica) che ti sarà più utile per la tua routine di allenamento.

Passaggio 3: crea playlist diverse

Esistono diversi motivi per cui è necessario creare più playlist. Uno, si scuote la routine di allenamento. Abitiamo nel nostro ambiente, il che significa che se suoni le stesse canzoni nello stesso ordine di allenamento dopo l'allenamento dopo l'allenamento … beh, i benefici di un allenamento potenziato con la musica svaniranno. Incorporare diverse canzoni (e aggiungere nuove canzoni periodicamente) aiuta a garantire che il tuo allenamento rimanga fresco e ispirato. (In alternativa, è possibile creare una playlist di brani davvero lunga, quindi fare in modo che il lettore riproduca automaticamente la playlist durante l'allenamento).

Due, probabilmente hai diversi tipi di allenamenti. Citato finora in questo post del blog sono allenamenti cardio, allenamento della forza e allenamenti di stretching. Ognuno ha le proprie esigenze di tempo e di energia, quindi per ottenere il massimo beneficio dal miglioramento della musica, creare una playlist diversa per ogni tipo di allenamento.

Suggerimento utile: come determinare quali brani corrispondono ai tempi (passaggio 1)? Ci sono risorse online come portachiavi audio che offrono un database di canzoni, informazioni sul brano (ad esempio l'artista) e il suo BPM (tempo). Assicurati di trovare un database che includa informazioni BPM durante la creazione della playlist.

Seguimi su Twitter @KimberlySMoore per aggiornamenti quotidiani sulle ultime ricerche e articoli relativi alla musica, alla musicoterapia, alla musica e al cervello. Vi invito anche a visitare il mio sito web, www.MusicTherapyMaven.com, per ulteriori informazioni, risorse e strategie.

Solutions Collecting From Web of "3 passaggi per un allenamento potenziato dalla musica"