3 modi per aumentare l'autostima della tua bellezza

Ho iniziato a usare il termine "autostima della bellezza" dopo che un giornalista mi ha chiesto di descrivere la differenza psicologica tra bellezza e bellezza.

Ha chiesto: "Perché alcune persone si sentono attraenti anche se non hanno caratteristiche simili al modello, mentre gli altri – come alcuni modelli di moda, attori sullo schermo e altri noti per la loro bellezza – non lo sentono necessariamente in quel modo?" I ha detto al giornalista che le caratteristiche fisiche sono solo una parte di ciò che rende attraente una persona, e la sua domanda riguardava maggiormente "l'autostima della bellezza" di una persona.

Anche tu potresti trovare utile questo termine nel pensare a come ti senti riguardo al tuo aspetto. Vedete, l'attrattiva è più complicata di quanto sembri, un problema di cui ho scritto nei post precedenti qui. È utile ricordare che la bellezza è sia un'esperienza fisica che psicologica. Si basa su tre qualità:

1) Come effettivamente guardiamo (genetica)

2) Come ci prendiamo cura di noi stessi (salute e cura)

3) Come ci sentiamo riguardo al nostro aspetto (stima positiva di sé)

La combinazione di queste qualità è quella che io chiamo "autostima della bellezza". Avere uno di loro (buoni geni, per esempio) senza gli altri (una buona cura o rispetto per se stessi) può portare all'incapacità di sentirsi attraenti indipendentemente da come uno appare agli altri.

Questo post riguarda i modi per migliorare "l'autostima della bellezza" usando tecniche cognitive comportamentali. Tieni presente che non sono un esperto di bellezza in senso tradizionale – cioè, non sono uno stile o un'autorità della moda – e questi non sono segreti di bellezza che promettono di cambiare la tua vita. Io, come molti di voi, sono stanco di sentire questi "consigli" su spot pubblicitari, riviste, reality show, libri e blog – hai cercato su Google "bellezza" ultimamente? Siamo così abituati a sentirci dire a cosa dobbiamo aggiustare che dimentichiamo che l'intera nozione di fissaggio in realtà sminuisce il sentirsi attraenti.

Invece, come psicologo, credo che sentirsi meglio con noi stessi richieda un lavoro interno, e ciò vale anche per il nostro aspetto. Aiuto le persone a identificare i loro pensieri e sentimenti riguardo alla loro immagine di sé e a trovare modi realistici per migliorarli. Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo bisogno di capire i modelli cognitivo-comportamentali che abbiamo della bellezza, imparare come modificarli e quindi usarne di nuovi per sostenere la nostra autostima della bellezza.

Di seguito sono riportate tre tecniche cognitivo-comportamentali (CBT) applicate all'esperienza dell'attrattiva, a partire da credenze comuni che le persone hanno sulla bellezza, seguite da una tecnica comportamentale che può essere praticata per ottenere cambiamenti e terminare con uno spostamento cognitivo che migliora l'autostima della bellezza .

Esercizio uno

Credenza cognitiva: le persone tendono a credere che la bellezza sia basata su una realtà creata da altri. La verità è che puoi imparare a definire la tua immagine di sé in base ai tuoi criteri piuttosto che alla realtà creata dalla tua cultura.

Pattern di comportamento: annota tre caratteristiche fisiche e tre aspetti della tua personalità che ti piacciono di più. Se hai difficoltà a trovare qualcosa, prova a pensare alle funzioni che sono meno critiche. Ad esempio, potrebbe essere, "Lavoro sodo, mi piacciono i miei occhi, sono onesto, sono un amico leale, sono un bravo atleta e ho i capelli folti." Ora metti la tua lista in ordine di importanza ed elaborata scrivendo una frase su ogni aspetto della tua lista.

Cambiamenti attesi: se sei come la maggior parte degli uomini e delle donne che hanno fatto questa lista, probabilmente vedrai che le caratteristiche fisiche che hai scritto sono state classificate più in basso rispetto a quelle della tua personalità. Sebbene possa sembrare ovvio, questo esercizio pone la bellezza fisica in prospettiva. Ci aiuta a ricordarci che il nucleo della nostra autostima si basa più spesso sulle caratteristiche della personalità delle nostre caratteristiche fisiche – anche se la nostra cultura ci ha fatto pensare diversamente. La bellezza fisica è solo un aspetto della nostra identità. L'attrattiva è molto di più.

Esercizio due

Credenza cognitiva: sembra importante per la maggior parte delle persone, ma molti confondono l'attrattiva con la perfezione. Anche se nessuno sembra davvero perfetto in ogni modo, è una credenza sostenuta dalla nostra cultura basata sui media. Abbiamo tutti brutte giornate di capelli, macchie, gonfiore, ecc., Ma l'aerografia e Photoshop possono magicamente farli sparire. Puoi imparare ad aggrapparti alla tua "autoimmagine imperfetta" – il senso di te stesso che rimane stabile indipendentemente dalle imperfezioni – riconoscendo che la variabilità è un aspetto intrinseco della vera attrattiva.

Modello di comportamento: questo esercizio si concentra sulle tue caratteristiche fisiche. Scrivi tre che ritieni più interessanti per te. Di nuovo, se lo trovi difficile, scegli le tre caratteristiche che trovi meno sgradevoli o quelle che gli altri ti dicono che fanno appello a loro. Ad esempio potresti scegliere i tuoi capelli ricci, occhi verdi e denti bianchi. Descrivi ciascuna caratteristica in una frase, ad esempio "I miei denti bianchi sono attraenti, specialmente quando sorrido". Utilizzali per iniziare a identificare il nucleo della tua autostima della bellezza.

Cambiamento atteso: ricorda, nessuno ha caratteristiche perfette, ma tutti ne hanno almeno un paio di interessanti. Questi possono contribuire al nucleo della tua immagine di sé. Puoi imparare ad usarli per sicurezza e migliorare la tua autostima. Se hai i capelli ricci, attiralo con cappelli freddi. Se hai dei begli occhi, indossa vestiti / trucco che fanno risaltare il colore. Denti sani? Continua a prenderti cura di loro e usa il tuo sorriso per sentirti bene con il tuo aspetto. Se modifichi l'equazione tra perfezione e bellezza con una definizione più realistica, è probabile che sarai in grado di migliorare l'autostima della tua bellezza.

Esercizio Tre

Credenza cognitiva: noi siamo i nostri peggiori critici. Poche persone trovano tanti difetti con il loro aspetto come noi. Possiamo cambiare il modo in cui parliamo sostituendo i pensieri negativi e i "dialoghi interni" imprecisi con quelli più positivi e realistici.

Pattern di comportamento: guardati allo specchio e poi ascolta le parole che ti vengono in mente. Chiediti: il tono è critico? Le parole ti ricordano qualcuno o sembrano simili a quelle che tua madre ha detto una volta? Tuo padre? Fratelli? Compagni di scuola? Quindi domanda la validità di queste parole. Sono veramente accurati? Ad esempio, le sopracciglia folte ti rendono davvero poco attraente? I cinque chili in più che porti significano che sei grasso? Ora riscrivi questi dialoghi come se parlassi con la tua amica, sorella o figlia. Se un amico ti ha chiesto come appariva, quale tono useresti? Guardati allo specchio e usa quel tono in un dialogo interiore che hai con te stesso.

Cambiamento atteso: possiamo cambiare il nostro modo di vedere noi stessi praticando dialoghi interni coerenti e di supporto. Invece di essere critici e "aggiustati" noi stessi, possiamo cercare di apparire al meglio che possiamo e accettare chi siamo. Usa il tuo kinder, lo specchio interno come una fonte costante di autostima della bellezza e ti sembrerà più attraente.

Queste sono solo alcune delle nozioni errate sulla bellezza che sono diventate cablate nel nostro modo di pensare, ma che possono cambiare applicando le tecniche del comportamento cognitivo. Il risultato è un cambiamento nella nostra lente interna che costruisce – anziché correggere – la fiducia in se stessi a lungo termine e l'autostima della bellezza. Tutti meritiamo di avere un atteggiamento positivo nei confronti di noi stessi e chiaramente non possiamo contare sulla nostra cultura per farlo accadere. La CBT ha dimostrato di aiutare le persone a cambiare atteggiamenti, convinzioni e comportamenti. Perché non applicare questa tecnica per cambiare il nostro approccio alla bellezza?

Fammi sapere come funzionano queste tre tecniche della CBT. E se hai schemi di pensiero aggiuntivi che ti impediscono di sentirti bene con il tuo aspetto, fammelo sapere – Posso suggerire esercizi che possono aiutarli a cambiarli, diventare negativi a positivi e sentirsi poco attraenti a sentirsi belli.

****************************************

Continua la conversazione seguendomi su Twitter @DrVDiller

Vivian Diller, Ph.D. è uno psicologo in uno studio privato a New York City. Ha scritto articoli su bellezza, invecchiamento, media, modelli e ballerini. Serve come consulente per le aziende che promuovono prodotti per la salute, la bellezza e cosmetici. "Face It: What Women Really Feel As Their Change Change" (2010), scritto con Jill Muir-Sukenick, Ph.D. e curato da Michele Willens, è una guida psicologica per aiutare le donne ad affrontare le emozioni provocate dalle loro apparenze mutevoli. Per ulteriori informazioni, visitare www.VivianDiller.com

Solutions Collecting From Web of "3 modi per aumentare l'autostima della tua bellezza"