3 ° giorno: Nicole Gibson e la Rogue & Rouge Foundation in Australia

Eric Maisel
Fonte: Eric Maisel

La seguente intervista fa parte di una serie di interviste sul "futuro della salute mentale" che durerà per oltre 100 giorni. Questa serie presenta diversi punti di vista su ciò che aiuta una persona in difficoltà. Ho mirato ad essere ecumenico e ho incluso molti punti di vista diversi dal mio. Spero che vi piaccia. Come per ogni servizio e risorsa nel campo della salute mentale, si prega di fare la dovuta diligenza. Se desideri saperne di più su queste filosofie, servizi e organizzazioni menzionati, segui i link forniti.

**

Intervista a Nicole Gibson

Nicole Gibson, fondatrice della Rogue & Rouge Foundation australiana, descrive come le scuole possono aumentare le loro offerte ai loro studenti coinvolgendo organizzazioni come la sua. Organizzazioni come la Rogue & Rouge Foundation offrono un esclusivo servizio "esterno" per gli adolescenti stressati e stressati di oggi.

EM: Sei il fondatore e CEO della Rogue & Rouge Foundation, con sede in Australia. Puoi dirci un po 'di cosa è e cosa fa?

NG: certo! Ho fondato The Rogue & Rouge Foundation nel 2011, al mio 18 ° compleanno, dopo un'esperienza personale con Anoressia Nervosa e altre sfide di salute mentale durante gli anni più formativi e impressionabili della mia vita.

La fondazione ha un approccio completamente diverso nei confronti della salute mentale, che è interamente basato sulla comunità e non clinico. Coinvolgendo i giovani attraverso scuole e gruppi di comunità, insieme a fornitori di servizi, genitori e insegnanti per coltivare la discussione tanto necessaria, riteniamo che la salute mentale possa essere affrontata come una normale parte della vita quotidiana.

Dopo aver lavorato in 300 comunità in tutta l'Australia, e con un impatto di oltre un quarto di milione di giovani australiani, il team è veramente convinto che il maggior contributore nazionale alle malattie mentali sia la disconnessione. Creando una generazione di giovani australiani che capiscano come connetterti autenticamente a se stessi, l'un l'altro e la loro passione nella vita, imparando a diventare padroni, possiamo creare una popolazione di australiani che conduca una vita piena, sana e stimolante.

I nostri programmi sono stati scritti dopo che un team di quattro di noi ha viaggiato in Australia con i furgoni Combi da adolescenti, conducendo la più grande ricerca in Australia sulla salute mentale dei giovani. Ora consegniamo i nostri programmi attraverso scuole, università, gruppi comunitari e luoghi di lavoro.

EM: Quali sono i principali fattori di stress che affliggono gli adolescenti oggi e cosa pensi possano aiutarli a gestire questi fattori di stress?

NG: Credo che tutto lo stress, indipendentemente dall'età, dipenda dalla stessa causa principale; una mancanza di allineamento con sé e lo scopo. Credo nel mondo di oggi che siamo spesso soffocati e bombardati da migliaia di opinioni su cosa fare, chi essere, cosa pensare, a cosa conformarci; e che perdiamo la nostra stessa voce.

Non possiamo più sentire la voce dentro di noi, guidandoci nella giusta direzione. L'ansia e lo stress spesso si riducono a questo disallineamento, e per cambiare questo, il tempo nella calma è cruciale, il tempo lontano dal volume del mondo, per connettersi all'interno. Ogni persona lo troverà in un modo diverso; che si tratti di meditazione, pratica di mindfulness, corsa (sport) o altro.

EM: Credi nell'educazione e nei programmi educativi come un modo per aiutare la salute emotiva e mentale individuale. Come può una scuola, un'organizzazione o una comunità creare, trovare o portare in quelle risorse educative?

NG: È importante per le scuole ricordare che non possono essere tutto per i loro studenti: ci sono organizzazioni di comunità preziose che si specializzano nella consegna di questa educazione ed è il ruolo della scuola prendere iniziativa e formare quelle relazioni cruciali con organizzazioni esterne. La relazione che un facilitatore obiettivo può formare con uno studente, nella mia esperienza, è una considerazione necessaria quando si tratta di questo lavoro. I giovani spesso mi dicono che è molto più facile aprirsi a qualcuno che è un po 'rimosso dal loro mondo quotidiano, che è più vicino all'età e più facilmente riconoscibile. Per le scuole, è essenziale creare continue opportunità per i giovani di impegnarsi in questo lavoro a diverse età e diversi livelli intellettuali ed emotivi.

EM: Quali sono i tuoi pensieri sull'attuale paradigma dominante di "diagnosi e trattamento dei disturbi mentali" e sull'uso dei cosiddetti "farmaci psichiatrici" per "trattare i disturbi mentali" nei bambini e negli adolescenti?

NG: Mi piace prendere un po 'di vista diversa dalla maggior parte quando si tratta di farmaci psichiatrici. Sinceramente sento che la nostra responsabilità qui sulla Terra è imparare a padroneggiare noi stessi, e cosa succede nel viaggio di un altro, non dipende da noi giudicare o formulare opinioni. Personalmente, ritengo sia importante comprendere la nostra mente e il nostro corpo liberi da qualsiasi sostanza, comunque basata sulle mie stesse discipline e pratiche, e cerco di evitare di dettare o di esprimere le mie opzioni agli altri.

EM: Se tu avessi una persona amata in un disagio emotivo o mentale, cosa suggeriresti che lui o lei faccia o provi?

NG: La cosa più importante da creare per chiunque, in particolare una persona cara, è uno spazio di totale permesso e accettazione. È solo attraverso la completa accettazione che una persona può capire ed elaborare esattamente ciò che è presente per loro. Non è nostra responsabilità dare consigli o dare risposte a qualcun altro: siamo i più qualificati per prendere le nostre decisioni. Sento che la cosa migliore che possiamo fare per gli altri è permettere loro di essere esattamente come sono, e questo fornisce una piattaforma di autentica guarigione. Il modo migliore per crearlo per un altro è allontanarti dal tuo ego – lasciare andare il bisogno di "aggiustare" o "salvare" qualcuno, e rendersi conto che giocando l'eroe, automaticamente l'altra persona assume il ruolo di vittima. Nessuno è vittima della propria situazione; essi infatti contribuiscono a crearli. Richiede un forte grado di empowerment per muoversi attraverso la sfida, le avversità, i traumi e il disagio – e questo può essere raggiunto solo quando l'individuo ha il potere di assumersi la responsabilità per se stesso e le proprie scelte.

**

Nicole è impegnata a fare una differenza positiva nella vita dei giovani. Dopo aver superato le sfide della salute mentale da giovane, in particolare l'anoressia nervosa, Nicole sta canalizzando le sue energie per motivare gli altri giovani a essere il meglio che possono essere. Nel 2011, Nicole ha fondato The Rogue & Rouge Foundation per invertire la stigmatizzazione dei problemi di salute mentale, immagine del corpo e autostima nei giovani australiani. Nicole sta affrontando la sua causa sociale attraverso la creazione di programmi di sensibilizzazione della comunità; lavorare direttamente con scuole, fornitori di servizi e dipartimenti di istruzione nelle parti centrali e remote dell'Australia. Nicole ha facilitato workshop presso 300 scuole e comunità con oltre 150.000 persone in tutta l'Australia. La Gibson è stata finalista per Young Australian of the Year 2014, una delle 100 donne più influenti d'Australia, è stata nominata nella National Mental Health Commission come la più giovane commissaria di sempre, nominata tra i Giovani Social Pioneers australiani del 2012 e ha vinto The Pride di Australia Inspiration Medal nel 2014.

www.rogueandrouge.org.au

http://www.mentalhealthcommission.gov.au/about-us/our-people/ms-nicole-g…

https://www.facebook.com/nicole.gibson.10420

**

Eric Maisel, Ph.D., è l'autore di oltre 40 libri, tra cui The Future of Mental Health, Ripensare la depressione, Padroneggiare l'ansia creativa, Boot Boot per la vita e The Van Gogh Blues. Scrivi Dr. Maisel a ericmaisel@hotmail.com, visitalo su http://www.ericmaisel.com e scopri di più sul futuro del movimento per la salute mentale su http://www.thefutureofmentalhealth.com

Per vedere il roster completo di ospiti intervistati, visita qui:

Interview Series