3 Altre osservazioni su scuole e college basati su Wonder

dalla Opal Museum Charter School – una scuola esemplare basata sulle meraviglie

"Non crediamo in noi stessi finché qualcuno non rivela che nel profondo di noi qualcosa è prezioso, degno di essere ascoltato, degno della nostra fiducia, sacro al nostro tocco. Una volta che crediamo in noi stessi possiamo rischiare la curiosità, lo stupore, la gioia spontanea o qualsiasi esperienza che rivela lo spirito umano. "
-ee cummings

Quel cumulo di ee sarebbe stato lo zar di educazione della nostra nazione. Certo, ci vorrà più di Superman o un poeta giocoso per fare la differenza nelle nostre scuole e università. Ma il crescente dialogo nazionale sulla creatività e l'educazione suggerisce che potremmo essere pronti a fare proprio questo. Siamo noi?

Seguendo la richiesta del presidente Obama per l'innovazione nel mondo degli affari e dell'istruzione, ho proposto 6 azioni concrete basate sulle meraviglie che riguardano tutto, dall'assunzione all'autonomia.

Todd Karshadan – un collaboratore di PsychologyToday.com – ha anche pubblicato un articolo riflessivo sulla creatività e l'educazione sul suo blog Curious ?. Offre tre proposte specifiche, tra cui la necessità di incoraggiare l'autonomia e la necessità di riconoscere che gli esseri umani – siano essi bambini o adulti – hanno bisogno di periodi di rinnovamento per rifornire la propria cognizione per un apprendimento ottimale.

Qui, mi piacerebbe approfondire le idee di Karshadan e fare tre osservazioni su cultura, college e incertezza.

1. L' innovazione si attacca solo se fa parte di una cultura che valorizza l'innovazione. Le imprese sono ostacolate dalle stesse contraddizioni delle scuole tra ciò che i leader dicono di creatività e innovazione rispetto a ciò che accade realmente. Ad esempio, abbiamo sentito molto del sondaggio di IBM su come i CEO affermano che la risorsa numero 1 che cercano nei nuovi dipendenti sia la creatività. Ma uno studio ancora in stampa a febbraio e pubblicato da The Journal of Social Psychology suggerisce che le persone che propongono idee creative spesso vengono percepite come aventi un potenziale di leadership inferiore rispetto a quelli che non lo fanno.

Lo stesso dilemma si applica spesso alle scuole: un amministratore potrebbe dire che desidera un pensiero più innovativo, ma in genere la cultura esistente prevale su idee innovative come dare agli studenti maggiore autonomia. La mia esperienza è stata che gli insegnanti innovativi sono spesso visti come minacce dai loro colleghi a meno che l'intera cultura di un campus apprezzi esplicitamente pratiche innovative come quelle che Karshadan propone.

Il design thinking può rivolgersi ai sistemi dei campus . Alcune società di consulenza come IDEO hanno avuto continui successi nel lavorare deliberatamente con team di educatori per integrare elementi di scoperta e innovazione nella loro cultura e curriculum del campus. Il design thinking coinvolge tutti. La sua enfasi sulle possibilità, il design intelligente e il lavoro di squadra sono stati gli elementi positivi della conferenza Tedx per educatori e genitori e per chiunque sia impegnato nell'educazione. Puoi dare un'occhiata e scaricare qui il manuale di IDEO sul design thinking per gli educatori.

La creatività e l'innovazione devono infine essere abbracciate come parte della cultura del campus. Deve diventare sistemico – senza essere riorganizzato – per prevalere. Per esempio, inizia con la leadership e l'assunzione giusta di pensatori ibridi.

2. Che dire della curiosità e della meraviglia per i college? Il libro di Anya Kamenetz sul DIY U si rivolge all'istruzione superiore. Altrimenti, il dialogo sull'educazione e la creatività spesso trascura "più in alto" (potrei sbagliarmi, lettori, in tal caso correggimi con i link alle risorse).

Problemi sistemici simili si verificano a livello di college. Sappiamo che gli individui creativi prosperano sull'incertezza, che le scoperte scientifiche e l'arte sfidante della realtà nascono da individui e gruppi dati costantemente alla meraviglia e alla curiosità.

Tuttavia, molte classi universitarie rimangono istituite per il professore per dispensare informazioni basate sulla disciplina con un pensiero critico eventualmente mescolato, e molti programmi di laurea sono progettati per addestrare gli studenti a perpetuare le metodologie della disciplina. In che modo le università possono sviluppare padronanza sul campo e sulla disciplina in una cultura che mira a sviluppare non pensatori creativi ma esseri umani creativi?

La creatività è meno di pensare in modo creativo che di essere e diventare creativi.

3. Caso in questione: incertezza e "produttiva stupidità". Ho apprezzato in modo particolare i commenti di Karshadan sugli insegnanti che hanno bisogno di modellare l'incertezza. Questo attributo è essenziale per l'apprendimento a lungo termine e "più alto" ed è antitetico alla nostra cultura della certezza basata sui test.

Ho intervistato un microbiologo all'Università della Virginia che sostiene i programmi di dottorato di ricerca per incoraggiare nei loro studenti la "produttiva stupidità" – quella capacità di spingersi fino al limite di ciò che si pensa.

Possono gli amministratori e gli educatori – così come gli studenti, i genitori, i consulenti e gli esperti – creare davvero un sistema completamente nuovo, una cultura completamente nuova le cui radici istituzionali evitano ciò che in seguito celebra: l'innovazione? Abbiamo bisogno di fare un passo indietro e di riqualificare e rieducare, in modo totalmente radicale e scomodo, leader e educatori educativi, altrimenti ben intenzionati e desiderosi?

Il dialogo mi dà speranza.

Ora vediamo le azioni dalla Casa Bianca al consiglio scolastico all'ufficio del preside al tavolo della cucina.

Drop In: Non ho le risposte qui, ma Karshadan continua quello che è un dialogo vitale e coinvolgente sull'educazione e la creatività. Spero che continuerai qui e sul blog di Todd con i tuoi commenti, domande e risorse.

Ci vediamo nei boschi,
Jeffrey

Twitter: JeffreyDavis108
Facebook
Il viaggio dal centro alla pagina (Penguin 2004; Monkfish 2008)
Tracking Wonder / Una capanna di domande
Da dove tutto inizia: Scrittura, Yoga, Meraviglia alla Conferenza per scrittori d'estate di Taos dell'UNM

Solutions Collecting From Web of "3 Altre osservazioni su scuole e college basati su Wonder"