21 modi per trasformare la cattiva volontà in buona volontà

I miei post recenti hanno evidenziato due forze molto potenti, ma opposte nel cuore umano: in una metafora tradizionale, ognuno di noi ha un lupo d'amore e un lupo di odio dentro di noi, e tutto dipende da quale nutriamo ogni giorno.

Da un lato, come le specie più amorevoli e sociali sul pianeta, abbiamo la meravigliosa capacità e inclinazione a connetterci con gli altri, essere empatici, cooperare, curare e amare. D'altra parte, abbiamo anche la capacità e l'inclinazione ad essere spaventosamente aggressivi nei confronti di qualsiasi individuo o gruppo che consideriamo "loro". (Nel mio libro – Il cervello di Buddha: La neuroscienza pratica di felicità, amore e saggezza – sviluppo questa idea inoltre, incluso come stimolare e rafforzare i circuiti neurali di autocontrollo, empatia e compassione).

Per addomesticare il lupo dell'odio, è importante avere una presa sulla "cattiva volontà" – sentimenti irritati, risentiti e arrabbiati e intenzioni verso gli altri. Anche se può sembrare giustificato in questo momento, il male ti danneggerà probabilmente più di quanto danneggi gli altri. In un'altra metafora, avere cattiva volontà verso gli altri è come lanciare carboni ardenti a mani nude: entrambe le persone vengono bruciate.

Evitare la cattiva volontà non significa passività, permettere a se stessi o agli altri di essere sfruttati, rimanere silenziosi di fronte alle ingiustizie, ecc. C'è molto spazio per dire la verità al potere e all'azione efficace senza soccombere alla cattiva volontà. Pensa a Gandhi, Martin Luther King o al Dalai Lama come esempi. In effetti, con una mente chiara e un cuore pacifico, è probabile che le tue azioni siano più efficaci.

Ill creerà cicli negativi e viziosi. Ma ciò significa che la buona volontà può creare cicli positivi. Inoltre la buona volontà coltiva qualità salutari in te.

Quindi iniziamo!

Come prevenire o trasformare la cattiva volontà

1. Siate consapevoli del priming , le precondizioni per cattiva volontà. Cerca di disinnescarli prima: riposati, mangia un pasto, ricevi supporto, parla, distratti, ecc.

2. Esercitare la non contesa per minare il calore che crea cattiva volontà. Non discutere a meno che non sia necessario.

3. Ispeziona l'innesco sottostante , come un senso di minaccia. Guardalo realisticamente. Qualcosa in realtà era un "danno" per te? Sii scettico sulle tue giustificazioni.

4. Fai attenzione ad attribuire l'intenzione agli altri. Spesso siamo solo un po 'giocatori nel loro dramma; non ci prendono di mira personalmente. Cerca le buone intenzioni sotto l'azione che ti hanno fatto sentire maltrattato. Cerca il bene negli altri.

5. Metti cosa è successo in prospettiva . Gli effetti della maggior parte dei torti svaniscono col tempo. Fanno anche parte di un insieme più ampio, la maggior parte delle quali di solito va bene.

6. Coltiva qualità positive come gentilezza, compassione, empatia e calma. Nutri la tua buona volontà.

7. Praticare la generosità . Molto male viene quando ci sentiamo presi, o non dati a, o sul lato ricevente del brutto momento di un'altra persona. Invece, considera di lasciare che la persona abbia ciò che hanno preso: la loro vittoria, il loro denaro o il tempo, ecc. Lascia che abbiano il loro brutto momento. Fai un dono di pazienza, pazienza e nessuna causa per temerti.

8. Indagare sulla cattiva volontà. Prenditi un giorno, una settimana, un mese e, in quel momento, esamina davvero il minimo malessere. Guarda cosa lo causa. . . e quali sono i suoi effetti.

9. Riguarda la cattiva volontà come afflizione su te stesso. Ti fa male più di chiunque altro.

10. Insediarsi nella consapevolezza , osservando la volontà malata ma non identificata con essa, osservandola sorgere e scomparire come qualsiasi altra esperienza.

11. Accetta la ferita . Sperimenta i sentimenti di esso. Non presumere che la vita non dovrebbe essere ferita. Accetta il fatto spiacevole che le persone ti maltratteranno.

12. Non aggrapparti a ciò che vuoi invece di quello che hai.

13. Lascia andare il punto di vista che le cose dovrebbero essere in un certo modo. Sfida la convinzione che le cose dovrebbero funzionare, che il mondo è perfettibile.

14. Rilassa il senso di sé , che è stato "io" o "me" che è stato offeso, ferito.

15. Fai pratiche religiose o filosofiche che coltivano amore e bontà.

16. Risolvi per incontrare i maltrattamenti con amorevole gentilezza . Non importa cosa. Considera il detto: in questo mondo, l'odio non ha mai dissipato l'odio. Solo l'amore dissipa l'odio .

17. Coltivate le emozioni positive , come la felicità, la contentezza o la tranquillità. Sentimenti positivi calmano il corpo, calmano la mente, proteggono dall'impatto di eventi stressanti e promuovono relazioni di supporto, che riducono la cattiva volontà.

18. Comunicare . Parla (abilmente) per te stesso, indipendentemente da quale possa essere il risultato. Se appropriato, dai un nome alla tua esperienza per rilasciarlo; sentilo mentre lo parli.
Cerca di affrontare la situazione con apertura ed empatia per l'altra persona. Allora sarai più libero e calmo ad essere più abile.

19. Abbi fede che pagheranno il loro prezzo un giorno per quello che hanno fatto, e tu non devi essere il sistema giudiziario.

20. Renditi conto che alcune persone non otterranno la lezione, non importa quanto ci provi. Allora, perché caricarti di cercare di insegnare loro? Inoltre, molte persone non sperimenteranno mai la tua cattiva volontà, come i politici. Allora perché portarlo verso di loro?

21. Perdono . Questo non significa cambiare il modo di vedere che i torti sono stati fatti. Ma vuol dire lasciare andare la carica emotiva attorno al sentirsi offeso. Il più grande beneficiario del perdono è di solito te stesso.

***

* Il Dr. Hanson scrive anche una rubrica settimanale, Just One Thing , una newsletter elettronica gratuita che suggerisce una pratica semplice ogni settimana che ti porterà più gioia, relazioni più soddisfacenti e più tranquillità. Iscriviti a Just One Thing per ricevere la tua copia ogni settimana via email.

Solutions Collecting From Web of "21 modi per trasformare la cattiva volontà in buona volontà"