2 ° giorno: Dan Stradford su Safe Harbor e Mental Health Change

eric maisel
Fonte: eric maisel

La seguente intervista fa parte di una serie di interviste sul "futuro della salute mentale" che durerà per oltre 100 giorni. Questa serie presenta diversi punti di vista su ciò che aiuta una persona in difficoltà. Ho mirato ad essere ecumenico e ho incluso molti punti di vista diversi dal mio. Spero che vi piaccia. Come per ogni servizio e risorsa nel campo della salute mentale, si prega di fare la dovuta diligenza. Se desideri saperne di più su queste filosofie, servizi e organizzazioni menzionati, segui i link forniti.

**

Intervista a Dan Stradford

"Salute mentale alternativa" significa cose diverse per persone diverse. Per alcune persone significa focalizzarsi su un approccio nutrizionale o dietetico al "trattamento dei disturbi mentali" e un focus correlato su quelle che sono viste come difficoltà genetiche e metaboliche come cause profonde del disagio mentale. Nella seguente intervista Dan Stradford, presidente di Safe Harbor, presenta questo punto di vista.

EM: Puoi parlarci un po 'di Safe Harbor?

DS: Attualmente milioni di persone in tutto il mondo assumono farmaci psichiatrici e una grande percentuale soffre di effetti collaterali debilitanti e / o i farmaci non alleviano completamente le loro sofferenze. Milioni di bambini vengono medicati per problemi comportamentali e una su quattro donne americane di mezza età fa uso di antidepressivi.

Safe Harbor è un'organizzazione no-profit fondata nel 1998 da me stesso. La nostra missione è quella di educare il pubblico, il campo medico e le agenzie governative su trattamenti sicuri e non invasivi nella salute mentale. La nostra organizzazione ha coniato il termine "salute mentale alternativa" perché, nel 1998, esisteva una medicina alternativa ma non equivalente nel campo della salute mentale.

Il nostro sito web – www.AlternativeMentalHealth.com – è stato creato nel 2000 per fornire il primo elenco online di medici e professionisti che offrivano trattamenti di salute mentale sicuri e non invasivi. Il nostro sito è cresciuto rapidamente e ora ha avuto più di 6 milioni di visitatori a livello internazionale.

Offriamo molti articoli, una libreria, l'accesso a un servizio di self-help e una lista per gli operatori sanitari denominata Psichiatria Integrativa. Quotidianamente rivediamo articoli di giornale per trovare i recenti progressi nei trattamenti di salute mentale alternativi e pubblicare le informazioni nei nostri elenchi.

EM: Diresti che hai una filosofia di base riguardo a cosa aiuta le persone in difficoltà?

DS: Molto molto

In primo luogo, siamo tutti molto diversi, quindi ciò che funziona per uno potrebbe non funzionare per un altro. L'idea unica di una pillola per ogni sintomo non è un approccio realistico alla vera guarigione.

In secondo luogo, molti dei principali disturbi mentali hanno una base fisiologica. Ciò non significa che lo stress o l'ambiente non svolgano un ruolo, ma ci sono molte ricerche per dimostrare che la maggior parte delle persone con gravi disturbi mentali, e anche minori, hanno problemi metabolici curabili o problemi medici che possono essere affrontati ripristinare la funzione normale o quasi normale.

Pertanto, riteniamo sia importante prima capire cosa sta guidando i problemi mentali di una persona. Se è evidentemente un fattore di stress ambientale o psicologico, allora lo si affronta. Se ciò non lo risolve o non c'è un evidente fattore di stress o la persona dà la colpa al fattore stressante ma non ottiene sollievo dall'affrontare il problema, allora esiste un probabile problema fisico sottostante.

In questo caso, consigliamo un esame fisico completo e, se non viene rilevato nulla di significativo, un test completo su ciò che chiamiamo Protocolli Walsh (http://www.walshinstitute.org/biochemical-individuality-nutrition.html) – test che rilevano circa sette diversi problemi metabolici che più comunemente si trovano a contribuire a disturbi mentali. Tutti questi problemi metabolici sono curabili con i nutrienti. I medici che effettuano il test per questi sono elencati su http://www.walshinstitute.org/clinical-resources.html.

Potrebbe essere necessario del tempo per trovare la fonte del problema e risolverlo in modo che, nel frattempo, i farmaci possano essere necessari se i sintomi non possono essere trattati con mezzi alternativi, sebbene sia più sano percorrere la via alternativa, se possibile.

La maggior parte delle persone che seguono questa sequenza e applicano i trattamenti troveranno qualche sollievo, spesso un completo recupero.

EM: Quali sono le tue opinioni sul cosiddetto farmaco psichiatrico in riferimento alle persone che servi?

DS: I farmaci psichiatrici possono salvare la vita. Serve a un vero scopo quando una persona è violenta, suicida, in grande sofferenza, non può dormire, non mangia, o si trova in altri stati estremi.

I problemi si verificano principalmente in due situazioni. Uno, la persona rimane sul farmaco dopo che la situazione acuta è passata. In secondo luogo, i farmaci psichiatrici sono usati come prima risorsa per molte cose, quando esistono opzioni meno dannose (e più salutari).

Nel primo caso, raccomandiamo di nuovo alla persona di essere completamente fisica e testata sui protocolli Walsh. Fino a quando non viene trattato il problema fisico sottostante, si dovrebbe fare uno sforzo per ridurre i medicinali al minimo necessario o zero mentre si impiegano alternative più sicure e più efficaci per la riduzione dei sintomi, come sostanze nutritive, erbe, yoga, esercizio fisico, meditazione, neurofeedback, tempo nel verde , dieta migliore, ecc.

Nel secondo caso, le medicine psichiatriche dovrebbero semplicemente non essere utilizzate come prima risorsa a meno che non esista un'emergenza e / o non sia disponibile nessun altro trattamento. Ad esempio, gli studi dimostrano che almeno uno su quattro bambini etichettati con ADHD hanno effettivamente apnea del sonno o altri problemi di sonno disturbati. Negli ultimi vent'anni sono stati trovati molti approcci non neutrali per l'ADHD (più tempo nel verde, ad esempio). Eppure il numero di bambini medicati continua ad aumentare.

Anche la depressione e l'ansia possono essere trattate con molte opzioni non steroidee, ma la maggior parte dei medici raramente le usa, ma offre antidepressivi o farmaci anti-ansia come prima risorsa.

EM: In che modo le persone possono sostenere "comunità di cura" come la tua, o specificamente te o, più in generale, il concetto di "comunità di cura"?

DS: Beh, siamo certamente aperti alle donazioni! Siamo una non profit 501c3 pienamente riconosciuta e tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse. Le donazioni possono essere effettuate tramite il nostro sito Web all'indirizzo www.AlternativeMentalHealth.com.

Abbiamo anche bisogno di volontari per compiti specifici, quindi accogliamo con favore le richieste al riguardo.

Personalmente trovo che fare lavori non profit sia molto gratificante. Dà un grande significato alla nostra vita per lavorare per una causa che è più grande di noi stessi e che serve non solo l'umanità, ma i principi che ci sopravviveranno.

Sono certo che quelli che ora vengono chiamati trattamenti alternativi di salute mentale saranno, in effetti, comuni in futuro semplicemente perché funzionano. Ha senso usare i rimedi che migliorano la salute e il benessere invece di medicare le persone in uno stato intorpidito di "stabilità".

Inoltre, abbiamo aiutato molte migliaia di persone a venire fuori da psicofarmaci e vivere vite più sane. Queste persone non soffrono più e sono una forza positiva nelle loro famiglie e nella società. Fanno contributi che non avrebbero fatto quando hanno vissuto una vita disabile con i farmaci. Questa è davvero una cosa bella di cui essere parte.

EM: Se tu avessi una persona amata in un disagio emotivo o mentale, cosa suggeriresti che lui o lei faccia o provi?

DS: Ho iniziato Safe Harbor perché ero circondato da persone mentalmente disordinate che crescevano e ho visto quale trattamento psichiatrico ha fatto a loro. Mio padre ha avuto trattamenti shock ed è stato trattato con droghe pesanti per gran parte della mia vita ed è stato ricoverato per metà della mia gioventù. Quattro donne della mia famiglia sono state ricoverate per disturbo bipolare. Mio fratello minore fu trattato psichiatricamente in gioventù. Morì di alcolismo a 49 anni.

Ho aiutato molte persone nella mia famiglia o vicino a me. E mi viene chiesto un consiglio regolarmente da una famiglia stretta e allargata o dai loro amici. Un giovane ragazzo era su tre meds psicologici dall'età di 4 anni per l'ADHD, tra cui un antipsicotico. Sono felice di poter dire che ora, a 9 anni, è stato senza farmaci per un anno e sta andando alla grande.

Raccomando a chi mi è vicino esattamente la stessa cosa che ho suggerito nella prima domanda che hai chiesto. Se non c'è un evidente fattore di stress, viene fisicamente esaminato e, se non viene trovato nulla, viene testato sui protocolli di Walsh.

La "nonermetilazione" è una delle condizioni metaboliche nei protocolli di Walsh che può causare depressione, ansia, DOC, psicosi e altri problemi di salute mentale. Questa condizione è una tendenza genetica ad avere gruppi metilici insufficienti nelle cellule. I gruppi metilici vengono processati nelle cellule milioni di volte al secondo.

Circa il 20% della società in generale è "indefinita" e circa il 25% di queste persone ha gravi problemi a causa di ciò. Nella mia famiglia, di 12 persone che ho testato, il 66% è sottotermetilato! Ciò fornisce un indizio ENORME sul perché ho visto crescere così tanti problemi mentali nella mia famiglia. Permette anche a me di aiutare i membri della famiglia (questo è tutto genetico) a evitare gli stessi problemi facendoli testare e trattare precocemente.

**

Dan Stradford ha fondato nel 1998 la non-profit Safe Harbor per la salute mentale e ne è il presidente. È anche un uomo d'affari di successo, l'autore del libro The Men's Code of Honor: 66 principi che fanno un uomo ed è autore principale di una guida per medici, trattamenti di medicina complementare e alternativa in psichiatria, scaricato più di 30.000 volte. Ha pubblicato più di 250 articoli e documenti tecnici.

**

Eric Maisel, Ph.D., è l'autore di oltre 40 libri, tra cui The Future of Mental Health, Ripensare la depressione, Padroneggiare l'ansia creativa, Boot Boot per la vita e The Van Gogh Blues. Scrivi Dr. Maisel a ericmaisel@hotmail.com, visitalo su http://www.ericmaisel.com e scopri di più sul futuro del movimento per la salute mentale su http://www.thefutureofmentalhealth.com

Per vedere il roster completo di ospiti intervistati, visita qui:

Interview Series

Solutions Collecting From Web of "2 ° giorno: Dan Stradford su Safe Harbor e Mental Health Change"