100 studi mostrano questa semplice tecnica raddoppia la produttività

Nel 1997, uno psicologo sociale tedesco di nome Peter Gollwitzer ha condotto uno studio per testare l'efficacia di una tecnica di produttività molto semplice. I risultati erano così buoni che avresti giurato che era un errore. Non lo era.

Lo studio è andato così: Gollwitzer ha reclutato studenti nel campus della sua università e ha chiesto loro di scrivere un saggio durante la pausa natalizia, descrivendo in dettaglio la loro esperienza di vacanza. Dovevano rispedire il saggio a lui entro 48 ore dal Natale.

Ma prima di dirigersi verso casa per le vacanze, Gollwitzer chiese a metà degli studenti di fare ancora una cosa: scrivere quando e dove avevano in programma di lavorare sul tema.

Poco dopo Natale, quando Gollwitzer ha tabulato i risultati, ha appreso quello degli studenti che non hanno annotato quando e dove, solo il 32% ha consegnato con successo il loro saggio. Il tasso di successo degli studenti che l'hanno scritto? Un enorme 71%.

Rispondere a due domande banali ha più che raddoppiato le possibilità degli studenti di raggiungere il loro obiettivo. In che modo un esercizio così semplice, che ha richiesto solo pochi minuti, ha fatto una differenza così drammatica?

Le intenzioni non bastano

Sia che si tratti di scrivere una sceneggiatura, di correre una maratona o di consegnare un cliente in breve tempo, tutti noi abbiamo degli obiettivi che sembrano sfuggirci, non importa quanto desideriamo disperatamente raggiungerli. Questo perché un forte desiderio, mentre è necessario per raggiungere l'obiettivo, non è affatto sufficiente.

Infatti, come spiega lo psicologo sociale Heidi Grant Halvorson nel suo meraviglioso libro Succeed, secondo numerosi studi "dal 70 all'80 percento delle volte abbiamo un sacco di impegno, ma lo roviniamo lungo il cammino".

Quando si tratta di raggiungere i nostri obiettivi, fare affidamento sulle intenzioni è come portare un coltello a una sparatoria. La nostra volontà cosciente di avere successo non può competere con le potenti distrazioni, le tentazioni e le emozioni negative che inevitabilmente si presentano. [1]

D'altra parte, chiedendo quando e dove si trova, perché attinge al potere dell'inconscio.

Decidere quando e dove completare un compito è un esempio di ciò che gli psicologi chiamano un'intenzione attuativa, una sorta di programmazione mentale in base alla quale il nostro cervello collega uno spunto situazionale – in questo caso un particolare momento e luogo – con il comportamento che vogliamo eseguire. Quando arriva l'ora e il luogo, il comportamento viene automaticamente attivato. [2]

Quindi, per esempio, se uno degli studenti dello studio di Gollwitzer avesse deciso che avrebbe lavorato al suo saggio nella sua camera da letto il venerdì alle 15:00, quando l'orologio ne segnò tre, avrebbe potuto trovarsi inconsciamente costretto a iniziare a camminare nella sua stanza per inizia il suo lavoro, anche se, al momento, era preoccupato di altri compiti o di fastidiose emozioni negative.

Naturalmente, le intenzioni di implementazione non garantiscono che raggiungeremo i nostri obiettivi – dopo tutto, c'erano studenti nelle condizioni in cui e quando non erano in grado di consegnare il saggio – ma ora ci sono quasi 100 studi che mostrano che migliora notevolmente le nostre possibilità di riuscire in un'ampia gamma di obiettivi, dal mangiare più sano, alla ricerca di un lavoro, al test.

E mentre i benefici delle intenzioni di implementazione sono straordinari, non dimentichiamoci della sua caratteristica più notevole: il costo. Le intenzioni di implementazione non richiedono alcun investimento di denaro, nessuno sforzo erculeo, solo pochi minuti di tempo per pensare e scrivere.

Pensa, cosa succede se questa semplice tecnica ti dava il vantaggio di cui avevi bisogno per imparare finalmente lo spagnolo, o difendi quella nuova iniziativa per le risorse umane, o finisci quella routine da commediante? Può e ti sfido a provarlo.

Ma non accontentare casualmente la mia sfida. Se hai imparato una cosa da questo saggio, semplicemente intendendo fare qualcosa – e le intenzioni di implementazione non fanno eccezione – non è sufficiente. Non importa quanto tu sia impressionato dalla loro utilità, è facile dimenticarti di usarli nella frenesia delle nostre frenetiche vite quotidiane.

Ma cosa succederebbe se ci fosse un momento e un luogo specifici ogni settimana in cui si potesse, insieme ad altri, in tempo reale, eseguire le intenzioni di implementazione senza mai lasciare il computer? Fortunatamente, c'è.

Presentazione di Pareto's Place

Ogni lunedì alle 2:00 EST tengo un webinar gratuito via Facebook Live, disponibile a chiunque e tutti, dove ti guiderò attraverso il processo di formazione delle intenzioni di implementazione. In ogni sessione di 10 minuti, ti renderai conto dell'obiettivo che ti sei impegnato a raggiungere, identifica le attività che hai rimandato e decidi quando e dove completarle.

Ogni settimana successiva celebreremo i nostri successi e impareremo dai nostri fallimenti. Promette di essere i dieci minuti più gratificanti che passi ogni settimana.

Passa quindi alla pagina Facebook di Pareto's Place alle 2PM EST di questo lunedì, dove cammineremo e realizzeremo i nostri obiettivi, un'intenzione di implementazione alla volta.

Al Pittampalli è l'autore di Persuadable: come i grandi leader cambiano idea per cambiare il mondo (Harper Collins)

Solutions Collecting From Web of "100 studi mostrano questa semplice tecnica raddoppia la produttività"