100 paesi o un SUV?

Viaggiando tra Budapest e Praga nell'estate del 2004, improvvisamente mi sono reso conto di quanto mi sentissi a mio agio con il processo di spostamento da un luogo all'altro. Avevo 26 anni e cominciavo a viaggiare in modo indipendente. Non sembrava più strano volare tra continenti o cambiare valuta tre volte in una settimana.

Aggiungendo le mie avventure fino a quel momento, ho scoperto che ero stato in circa 35 paesi. Quasi un terzo di loro erano in Africa, e sapevo che ne avrei avuto almeno altri 5 nel corso del prossimo anno.

Quella stessa estate ho iniziato a scrivere i miei obiettivi di vita per la prima volta. Come parte della lista, ho deciso di fissare l'obiettivo di visitare 100 paesi prima di morire. All'epoca pensavo che fosse un obiettivo abbastanza ambizioso, il che è divertente considerando quello che ho deciso di fare più tardi.

Quando imposto degli obiettivi, mi piace mappare quanto costano in termini di tempo, denaro e altre risorse. Ho fatto i conti per il mio obiettivo di 100 paesi mentre guidavo in Slovacchia. Considerando che avevo già visitato circa 35 paesi, e prendendo in considerazione voli, alloggi, visti e spese accessorie, ho cercato di stabilire un budget per ciò che il resto dell'avventura sarebbe costato.

Questo tipo di obiettivo di viaggio può essere difficile da finanziare, perché alcuni paesi sono relativamente economici e altri sono costosi. Per esempio, mi è costato solo $ 25 per arrivare in Lussemburgo quando ero già in Belgio. Fatto. Lo stesso vale per molti piccoli paesi di confine: una volta che sei in Danimarca, la Svezia è facile. Da Singapore puoi visitare la Malesia in un giorno.

Ma altri paesi, ovviamente, sono molto più difficili da raggiungere e quindi costosi. Se non avessi lavorato in Liberia, mi sarebbe costato quasi $ 2.000 per volare lì. Andare avanti e indietro per gli oceani di solito costa almeno $ 700 solo per un biglietto per una città.

Considerando i vari fattori, alla fine ho elaborato una stima approssimativa di circa $ 500 per paese. In 65 paesi, ho capito che il costo finanziario per visitare 100 paesi sarebbe di circa $ 32.500.

Dopo averci riflettuto, ho deciso che $ 32.500 erano un piccolo prezzo da pagare rispetto alle esperienze che avrei guadagnato visitando 100 paesi.

Non sono ingenuo riguardo al costo. Ho vissuto nei paesi più poveri del mondo per quattro anni, dove le persone spesso guadagnano meno di $ 1 al giorno. Capisco anche che ci sono persone povere in America, sebbene non in alcun modo paragonabili alla Liberia o al Pakistan.

Ma secondo gli standard occidentali, $ 32.500 sono meno del reddito medio di circa $ 39.000 negli Stati Uniti Meno di un anno di reddito per visitare 100 paesi? Per una persona che valuta i viaggi internazionali, sembra quasi troppo bello per essere vero.

Poi ho iniziato a pensare a cosa potevano comprare $ 32,500. In America, un numero elevato di persone non pensa di spendere così tanto in una macchina. Non io personalmente – il massimo che abbia mai speso in una macchina è stato di $ 6.000. Ma molte persone pensano di non indebitarsi per le loro spedizioni e navigatori e tutti gli altri veicoli di grandi dimensioni che ispirano avventure fuoristrada a Target.

Vivo a Portland ora e non possiedo una macchina. A volte il trasporto pubblico qui non è il massimo, ma non ci penso molto quando sono a Bangkok, a Johannesburg, a Vienna e in tutti gli altri luoghi divertenti che visito regolarmente.

Si tratta di una scelta di valori. In altre parole, cosa apprezzo? E tu? Molte persone ovviamente apprezzano il loro SUV. Ehi, non li biasimo, è una scelta che hanno fatto.

Ma per me, mi sento molto più a mio agio a valutare le esperienze di vita. Apprezzo le persone che incontrano in tutto il mondo. Valuto i francobolli sul mio passaporto e le avventure della vita reale che mi sarei perso se fossi rimasta a casa.

In breve, mi sono reso conto su quel treno per la Repubblica Ceca che posso avere un SUV o posso avere il mondo. Per me è stata una scelta facile.

Parte II della visione

Quando si impostano grandi obiettivi, tendono a diventare più grandi.

Nel settembre del 2007 vivevo a Seattle da due mesi, dopo essere tornato da quattro anni in Africa. Era il periodo più lungo trascorso negli Stati Uniti dal 2001, e avevo bisogno di un'avventura prima di iniziare un nuovo programma per lauree all'Università di Washington.

Ho comprato un biglietto per Circle Pacific in Asia che mi ha permesso di visitare quattro posti al prezzo di uno. Ho scelto Hong Kong, Vietnam, Birmania e Singapore.

La mia prima tappa è stata Hong Kong, una bellissima città che avevo sognato di visitare sin da quando ero adolescente. Ho camminato per la città per sei ore ogni giorno per tre giorni di seguito. Ho preso la linea della metropolitana fino in fondo, sono scesa e sono tornata in centro. L'ho assolutamente adorato.

Prima di tornare in aeroporto nel mio ultimo giorno per dirigermi verso il Vietnam, ho preso il traghetto per Macau, un'altra colonia cinese che è ancora nominalmente indipendente da Pechino. Sul traghetto mi sono seduto a pensare al mio obiettivo di visitare 100 paesi. Sta per succedere davvero , pensai.

E poi, ho realizzato la parte successiva dell'obiettivo – che era apparentemente logico ma non avevo mai considerato prima:

Perché non andare in tutti i paesi del mondo?

Un'ora dopo, 12 canzoni sul mio iPod erano passate, e avevo riempito due pagine di diario nel mio Moleskine con pensieri su questa sfida. Scriverò sull'avventura su questo sito durante il resto dei miei viaggi. Sei invitato a seguire il viaggio mentre viaggio in più di 20 paesi per raggiungere l'obiettivo quest'anno.

Solutions Collecting From Web of "100 paesi o un SUV?"