10 modi per amare colui che sei

"Se non sei soddisfatto del bambino che hai già, prova a risolvere il problema, non portarlo in uno più giovane." – Honest Toddler

"Cerca di vedere tuo figlio come un seme che entra in un pacchetto senza etichetta. Il tuo compito è fornire l'ambiente e le sostanze nutritive giuste e strappare le erbacce. Non puoi decidere quale tipo di fiore otterrai o in quale stagione fiorirà. "- Anonimo

iStock/Used with Permission
Fonte: iStock / Usato con autorizzazione

Se sei come la maggior parte dei genitori, ci sono momenti in cui desideri sottoporre il tuo bambino a "Extreme Child Makeover." (Questo è un reality show che si svolge in un salotto vicino a te.) Forse desideri che il tuo restringimento viola smetta di aggrapparti a te quando la lasci a scuola. Forse sei mortificato sul modo in cui clobbre gli altri bambini. Forse il suo urlo in pubblico ti fa rabbrividire. Forse hai sempre desiderato una ragazza e sei stato benedetto con due rauche ragazzi.

Ma in onore del giorno di San Valentino della prossima settimana, ricordiamoci di una cosa che sappiamo per certo sullo sviluppo del bambino. I bambini che si sentono amati e amati prosperano.

Ciò non significa che i bambini che sono amati – molti bambini i cui genitori li amano non prosperano. I bambini che prosperano sono quelli che SENTONO amato, accettato e amato esattamente per quello che sono.

Il duro lavoro per noi come genitori è accettare chi è il nostro bambino, comprese le cose che vorremmo poter cambiare – e prendersi cura di lui o lei per essere quella persona, anche mentre guida il comportamento. Come puoi fare questo?

1. Deliziare tuo figlio. Il fattore più importante nello sviluppo del tuo bambino potrebbe essere la tua gioia per lui. Assicurati di dire a tuo figlio ogni giorno quanto sei fortunato a sentirti suo genitore e che non potresti mai amare nessuno più di quanto lo ami.

2. Notate davvero il vostro bambino – ad alta voce – così si sente vista: "Hai lavorato per molto tempo su quella torre." "Ti piace stare nell'acqua." "Questo ti rende così arrabbiato!" Il punto non è t per valutare il suo comportamento, ma per farle sapere che vedi e accetta chi è in realtà, riconoscendo quello che fa e come sta reagendo al mondo.

3. Utilizzare un obiettivo positivo. Quando qualcosa sul comportamento del tuo bambino ti rende infelice, ricorda che le debolezze sono sempre il rovescio della medaglia di quella persona. Se ha difficoltà a controllare la propria rabbia quando suo fratello la manca di rispetto, è una combattente appassionata contro l'ingiustizia? Il suo dawdling è un segno dell'immaginazione che un giorno lo renderà un grande romanziere?

4. Guarda le cose dalla sua prospettiva. Forse il suo comportamento è irritante per te, ma è sempre comprensibile se ti prendi il tempo di vedere il suo punto di vista. Ok, ha colpito il bambino. Fai tutto il necessario in futuro per evitare che si ripresenti, anche senza lasciarli incustoditi. Ma punirlo non ti aiuterà, perché ciò non farà altro che esacerbare il terrore di perderti che lo ha spinto ad agire in modo così aggressivo. (Dopo aver ricevuto un figlio sostitutivo, può essere perdonato per essersi chiesto se ha perso il suo posto nel tuo cuore). Se riesci a connetterti profondamente con lui in modo che senta che il tuo amore è indistruttibile, il suo terrore diminuirà, e il suo l'amore per il bambino avrà la possibilità di sbocciare.

5. Empathize. Una volta che i bambini non sono più sempre sul nostro grembo o nella nostra presenza, può diventare più difficile rimanere in contatto. Ma ogni volta che tuo figlio esprime qualcosa, questa è un'opportunità per connettersi. Basta empatizzare:

  • "Sembri deluso."
  • "Sembra che tu voglia …"
  • "È eccitante, no?"

Quando dai il benvenuto alle emozioni di tuo figlio, gli stai dando l'aiuto di cui ha bisogno per imparare a gestirle: "Sei triste che non puoi stare con i bambini grandi. Va bene piangere. È difficile andare a letto quando altri bambini sono ancora in piedi. Leggiamo un libro in più stasera, così possiamo coccolarti più a lungo e aiutarti a sentirti meglio. "

6. Aiuta il tuo bambino a imparare a gestire le sue sfide senza etichettatura negativa. Come? Descrivi di aver notato questa meravigliosa cosa su di lei, ma a volte il lato positivo di questa caratteristica può essere una sfida con cui vivere – sia per lei che per le altre persone. Chiedile se ha idee su come gestirlo in modo da ottenere i benefici ma non gli svantaggi. Se tu (o il suo altro genitore) hai lo stesso tratto, segnalalo e parla dell'apprendimento per gestirlo. Rendi la tua storia positiva e speranzosa. Ciò la aiuterà a sentirsi meno sola e più ottimista nel gestire quella che può sembrare una sfida scoraggiante. Assicurati di chiarire che tutti cambiano e che man mano che cresciamo, diventa più facile gestirci.

7. Ricorda che la maggior parte di ciò che sconvolge i genitori è evolutivamente normale. Si comportano come bambini perché sono bambini. Ciò non significa che cresceranno fino a diventare criminali. I bambini devono sapere che non commettono errori perché sono cattivi, ma perché sono umani e, in molti casi, perché sono bambini: "So che non volevi gridare al tuo amico quando ti sei arrabbiato. Hai lavorato duramente per non perdere la pazienza. Ho avuto difficoltà a gestire il mio temperamento quando avevo otto anni. Diventerà più facile man mano che invecchierai. "

8. Prendi le tue reazioni. A volte pensiamo che sia ovvio che il nostro bambino dovrebbe cambiare. Ma ciò che preoccupa un genitore potrebbe non infastidirne un altro. Un ragazzino ad alta energia potrebbe essere adatto ad alcune famiglie ma esaurire gli altri. E spesso, è il nostro stress che ci rende troppo reattivi. Prova ad esprimere i tuoi bisogni come affermazioni "io" piuttosto che critiche: "Vedo che ti senti come se stessi saltando in giro in questo momento. Sono stanco e un po 'irritabile, e il rumore è troppo per me. Vuoi andare fuori e giocare o giù nel seminterrato per saltare sul vecchio materasso? "

9. Guardarsi allo specchio. Spesso ciò che ci fa impazzire per il nostro bambino è qualcosa che non possiamo riconoscere su noi stessi. Se pensiamo che nostro figlio sia ostinato, potremmo voler vedere a chi si sta scontrando. Bastano due per avere una lotta di potere. Se pensiamo che sia una "regina del dramma", è perché abbiamo dovuto riempire i nostri grandi sentimenti quando i nostri genitori ci hanno detto di smettere di reagire in modo eccessivo? Se possiamo allungare noi stessi per crescere, spesso scopriamo che il nostro problema con il nostro bambino si dissolve.

10. Ricorda quando eri un bambino , quanto eri vulnerabile, quanto volevi solo che qualcuno ti vedesse e ti apprezzasse? Questo è ciò di cui tuo figlio ha bisogno. Tu giochi un ruolo più grande della vita nella psiche di tuo figlio. Per il resto della sua vita, come sente ciò che le dici, sarà la sua voce interiore.

Se ti preoccupi sempre che tuo figlio non sia abbastanza bravo, anche lui si preoccuperà sempre. Ma se riesci ad accettarlo esattamente come lui e ad aiutarlo a vedersi positivamente, sarà sulla strada per imparare a gestire anche i tratti caratteriali più impegnativi.

Ancor più importante, si sentirà amato per quello che è. Avrà un grande cuore, capace di amare profondamente e di sentirsi amato in cambio. E questo è un San Valentino che durerà per la vita.

Solutions Collecting From Web of "10 modi per amare colui che sei"