10 cose che puoi fare come astanti

Molte scuole (scuole superiori, college e scuole professionali), nonché società e organizzazioni offrono corsi e seminari di "leadership training". Allo stesso tempo, hanno iniziato a chiedere un "intervento da parte degli astanti". Tale intervento sembra richiedere abilità di leadership, ma nessuno offre formazione nelle "tecniche di astanti". Quindi, ecco alcune strategie concrete che anche coloro che non sono interessati a partecipare possono utilizzare:

1. Stabilire un contatto visivo con la vittima . Scrollare le spalle, roteare gli occhi in direzione del bullo, inarcare le sopracciglia, sorridere scusandosi, scuotere la testa e andarsene. Questi sono solo alcuni dei gesti sfumati di inclusione che si possono dirigere verso la vittima. Si spingono molto lontano per negare l'impressione che "ognuno" sia in silenziosa solidarietà con il bullo.

2. Distrae e / o reindirizza l'attenzione degli aggressori : "sì, sì, lo sappiamo; ora andiamo e … .. "Questo è un intervento sicuro perché non sfida né l'aggressore né sembra simpatizzare con l'obiettivo.

3. Collegati ad altri passanti attraverso il linguaggio del corpo e sostieni quelli che cercano di essere proattivi. Gli astanti cercano il sostegno di coloro che stanno anche guardando lo spettacolo. Cattura lo sguardo di qualcuno. Permetti al tuo di essere catturato. Ancora una volta, il linguaggio del corpo può sostenere il gesto, dando potere all'uno o all'altro di agire.

4. Evita di essere un pettegolezzo. Scopri cosa è successo, discuti qualsiasi aspetto rilevante con i compagni, ma non essere un pettegolezzo, una speculazione smazzata. Meno contribuisci a rielaborare l'incidente, le chiacchiere più veloci passeranno ad altri argomenti. Esegui la tua piccola parte nel minimizzare il suo significato sociale e / o la sua durata, rifiutando di pagare un'indebita attenzione. Pensa al piccolo conforto che potrebbe offrire a una vittima di essere in grado di pensare che "tutti" non si sono fermati a testimoniare la sua o la sua pubblica umiliazione, o se stanno parlando di esso sui social media.

5. Se la vittima ha trasgredito e si è vergognata pubblicamente, tuttavia il suo ridicolo ed esclusione è in corso, per esempio – o tweet – qualcosa del tipo, "Sì, ma mi sento male per lei, perché tutti sono …". Non è minaccioso, e potrebbe ridurre il pettegolezzo o addirittura trasformare la conversazione in una direzione comprensiva (anche se la risposta immediata è "beh, io non lo so"). .

6. Stabilire un contatto visivo con la vittima oltre l'immediato spettacolo di vergogna – nelle sale, nella caffetteria, sull'autobus. I tedeschi hanno un'espressione "wie Luft behandel". Significa letteralmente "essere guardato come se l'aria". Il mancato riconoscimento di una vittima rafforza il rifiuto.

7. Rischiare di dire ad un aggressore di "rilassarsi" o semplicemente di "andarsene". L'incidente non vale la pena di essere sopraffatto. Questo sposta i termini della dinamica. Offrire feedback ad un aggressore ha il potenziale per circoscrivere l'abuso della vittima, mentre sembra concentrarsi sui migliori interessi del bullo.

8. Siate pronti ad essere un testimone proattivo . Filmare l'interazione, o, nel caso di cyberbullismo, prendere schermate. O potrebbe essere necessario dalle vittime.

9. Anticipatamente ottenere la parola a un insegnante simpatico, supervisore o figura di autorità . Non solo mette in guardia qualcuno in grado di intervenire, ma risparmia alle vittime la necessità di identificarsi come un perdente incapace di gestire una situazione, qualcosa che potrebbe essere oltre la loro capacità di agire. (Gestirlo, per le vittime, di solito significa "prenderlo". Tuttavia, come è stato sempre più mostrato, il rifiuto sociale porta a un deterioramento cognitivo, così che "prenderlo" – stoico rimanente di fronte all'aggressione sociale continua – erode sempre più la vittima capacità di negoziare le richieste quotidiane.)

10. Riduci le risate su se stesso, disinnescando la situazione . I giovani lo fanno ogni giorno, nei corridoi, nelle mense e sui social media. "Yo-perché ti preoccupi ancora di questo dramma (ride)?" O "Seriamente? Amico, è patetico. "Generati dalla coorte peer, questi controlli prendono in giro il bullo, suggerendo che il comportamento aggressivo potrebbe iniziare a riflettere negativamente sul suo autore. Non tutti hanno una relazione con un aggressore che consente questo scherzo. Ma qualcuno lo fa. Gli astanti possono sostenere affermazioni non minacciose annuendo, aggiungendo: "Sì, è il momento" o semplicemente disperdendo.

PUNTI BONUS: non far parte dell'effetto 'spettatore', anche se sai che qualcun altro è già intervenuto (in modo proattivo). Le figure di autorità sono molto più inclini e capaci di agire se sentono parlare di abusi da più di una volta fonte. Le vittime sono molto più in grado di negoziare la loro umiliazione se più di una persona offre un piccolo gesto di gentilezza, anche di nascosto. ( Esercitati a usare la tua voce facendo eco alla voce degli altri).

DOPPI PUNTI BONUS: Se sei abbastanza coraggioso da affrontare qualcuno che si comporta in modo aggressivo, pensa di farlo sotto forma di domanda. (Altrimenti, rischi di essere percepito come qualcuno che cerca di vergognare e umiliare un autore, alzando la posta in gioco dell'incontro). Chiedendo "perché continui a stracciarti su di lui?" O "guardala – non hai detto abbastanza?" Evita una sfida diretta, chiedendo invece di spiegare / giustificare il loro comportamento in corso. Una richiesta è molto meno minacciosa di una denuncia, ma invia lo stesso messaggio.

Solutions Collecting From Web of "10 cose che puoi fare come astanti"