10 consigli per sopravvivere a una rottura

(10 modi per lasciare dolcemente il tuo amante)

Lo scrittore Neil Sedaka potrebbe averlo detto meglio, "Down shoubby do, down, down, breaking up è difficile da fare." Ecco dieci consigli per aiutarti a gestire il tumulto e il dolore di finire una relazione. Il mio desiderio per te è che non devi mai usarli.

1. Piangi tutto quello che vuoi. Lascia scorrere le lacrime, è sano che stai liberando dolore e dolore. Potresti avere paura di iniziare perché hai paura che non ti fermerai mai, ma lo farai.

2. Fai qualcosa ogni giorno per aiutarti a guarire. Esercitati, leggi, guarda alcuni TV / DVD di autoaiuto, impara a meditare e non sottovalutare mai il potere della preghiera positiva. Scegli le cose che sai saranno divertenti o benefiche e falle. Non aspettare che arrivi l'umore, prendi una azione e poi prendine un'altra.

3. Trova supporto emotivo. Ci sono numerosi gruppi per il nuovo singolo (più per le donne che per gli uomini). Se vuoi una terapia, vai su www.therapistfinder.com per trovare un terapeuta specializzato in matrimonio e famiglia nella tua zona. Basta non cercare di risolverlo o farlo da solo, il sostegno degli altri è la guarigione, anche se queste persone non diventano mai amici intimi.

4. Non essere uno zerbino. Se il tuo prossimo futuro continua a chiamarti o semplicemente non se ne va (o non muoverti fuori), dì loro che non puoi guarire con loro e chiedi loro di mantenere le distanze. Se ti stanno molestando o minacciando, è meglio chiamare le forze dell'ordine per informazioni e consigli.

5. Tieniti occupato. Se ti svegli presto fai una passeggiata, esci a fare colazione o fai qualcosa in casa. Prova un po 'di "terapia al dettaglio" (vai a fare shopping) o goditi la decadenza di andare a vedere un film nel bel mezzo della giornata. Molte aziende permettono al loro personale di prendere "giorni di salute mentale" se necessario. Se non riesci a dormire, scrivi il cruciverba, leggi o guarda la TV. Non sederti nella tua stanza e rimuginare, devi liberare la mente in modo che il tuo cuore possa guarire.

6. Non cercare di mascherare il dolore cercando di trovare un sostituto. Sappiamo tutti che il termine "relazione di rimbalzo" si verifica quando noi (inconsciamente) usiamo un'altra persona per riempire il vuoto che è stato creato dalla fine di una relazione. Queste connessioni di transizione possono sentirsi guarite a breve termine, ma se non elaborate il vostro dolore in modo appropriato non sarete in grado di essere in una partnership pienamente impegnata.

7. Non passare troppo tempo da solo. Uscire con gli amici o farne di nuovi, andare al caffè con qualcuno con cui parlare, fare volontariato nella propria comunità. Avrai bisogno di tempo da solo, ma se ti isolerai non sarai in grado di elaborare completamente i tuoi sentimenti o ottenere il sostegno di cui hai bisogno per guarire.

8. Fidati dei tuoi sentimenti. Anche se sei stato colto di sorpresa dalla rottura, la tua voce interiore ti sta dicendo qualcosa. Ascolta attentamente e sentirai che tutto andrà bene. Devi solo lasciare che i tuoi sentimenti ti guidino.

9. Prenditi il ​​tuo tempo. Non correre fuori a comprare una macchina nuova o trasferirti in una nuova casa o in un'altra città. Cambiamenti importanti come quelli sono solo un modo per evitare i tuoi sentimenti. Credi che con un po 'di tempo, pazienza e supporto ti sentirai meglio e ritroverai l'amore.

10. Ricerca. Scopri cosa hanno fatto gli altri, che non sono sopravvissuti ma sono sopravvissuti dopo la fine delle loro relazioni per raggiungere la pace della mente. Ci sono alcuni grandi libri sulla sopravvivenza di una rottura, il mio preferito è "Come sopravvivere alla perdita di un amore" di Peter McWilliams. Questa piccola gemma ti darà intuizioni, esercizi e qualche saggio consiglio per affrontare questo problema straziante.

Abbi fiducia che non sei stato messo qui a soffrire e che la tua vita non sarà solo OK, sarà meraviglioso. L'amore tornerà e la prossima volta, se avrai veramente elaborato i tuoi sentimenti, sarà molto meglio. Dover lavorare attraverso un po 'di tempo da solo non ha bisogno di essere totalmente doloroso. Ricorda che anche se il cambiamento è obbligatorio, la sofferenza è facoltativa.

Se desideri seguire i miei tweet quotidiani, trovami su Twitter @bartongoldsmith

O su Facebook come Barton Goldsmith

Grazie per aver letto

  • La consapevolezza può salvare il giorno per i genitori pressati?
  • Gratitudine: ciò che ho imparato dai miei pazienti
  • Come se le vampate di calore non fossero sufficienti
  • Affrontare il dolore cronico
  • Infertilità: trovare uno psicoterapeuta
  • Oscurità al mattino, depressione nel pomeriggio
  • Perché amiamo i nostri problemi e come fermarci
  • Lezioni di paura in Il Signore degli Anelli, Harry Potter, Doctor Who
  • Introduzione alla musicoterapia in cure di fine vita
  • Il cavaliere bianco appannato
  • I tuoi sguardi sono in declino?
  • Scrivere attraverso il trauma
  • La lezione di educazione sessuale più importante di tutti: il consenso
  • Meditazione e consapevolezza per l'ADHD: una breve rassegna
  • Termini di terapia che tutti devono sapere
  • Stai segretamente lottando con un disturbo alimentare?
  • Sintomi della disfunzione affettiva stagionale e della vitamina D
  • Mia madre mi sta trattenendo in ostaggio
  • Connessione a sé e agli altri: un aspetto critico del recupero
  • Come evitare di prendere il tuo stress da lavoro a casa con te
  • Riassumendo le prove NIMH: prova di un efficace paradigma di cura?
  • Perché la musica da festa può far male
  • Controtransfert: quando è il tuo, il mio?
  • L'arte del passo
  • Imparare con i cavalli
  • Se vuoi capire meglio l'autismo e il sonno, ecco la speranza!
  • Invalidazione dei pazienti da parte dei terapisti: "Consulenti del lavoro"
  • Tre libri per terapisti
  • Perché qualcuno non ha amici?
  • Cosa vuol dire essere un ragazzo con disturbo da abbuffate
  • Il tuo partner ha tradito - ora cosa?
  • Fuori sul Pitch
  • Come raggiungere il successo emotivo
  • Come imparare l'auto-compassione a casa
  • Quando il sesso fa male
  • Poliamore al lavoro