1 ° in basso e 6 principi psicologici sociali per i vichinghi e Brett Favre

La scorsa settimana abbiamo discusso del fascino che fan e media hanno avuto con Brett Favre. Una delle sfide che i vichinghi dovranno affrontare è come integrare Favre con il resto dei membri del team, che hanno partecipato al campo di addestramento. Favre non ha preso parte al campo di addestramento, e le voci volavano su uno scisma nello spogliatoio dei Vichinghi a causa della presunta correttezza dell'assenza di Favre e della posizione di quarterback di partenza che gli veniva consegnata. Nell'edizione di questa settimana di "Goal Posts", esaminiamo sei fattori identificati dallo psicologo sociale Elliot Aronson che squadre come i Vikings possono utilizzare per promuovere l'unità di squadra e la coesione in situazioni difficili come la soap opera di Favre.

Nel 1973, Aronson era uno psicologo sociale presso l'Università del Texas quando un certo numero di scuole locali iniziarono ad integrarsi. All'improvviso, un gran numero di studenti afroamericani, ispanici e caucasici furono semplicemente messi insieme con poche infrastrutture. Piuttosto che abbattere le barriere razziali, queste mura sembravano diventare più grandi. Le scuole hanno rilevato aumenti di atti di pregiudizio e sono diminuiti i punteggi dei test. In parole povere, i risultati di questo esperimento non hanno supportato l'idea che il semplice contatto tra membri di diversi gruppi possa promuovere la cooperazione, l'apprendimento, la motivazione e la coesione di gruppo. Eliminare la competizione all'interno del gruppo non è stato sufficiente per promuovere risultati positivi come l'apprendimento, la motivazione e l'armonia di gruppo. Pertanto, l'assenza di concorrenza è una condizione necessaria, ma non sufficiente per promuovere l'armonia all'interno di un gruppo.

Per le squadre di calcio, il campo di allenamento è il periodo dell'anno in cui c'è il massimo grado di competizione all'interno di una squadra. I giocatori stanno combattendo per un posto nella squadra e sul campo. Queste battaglie possono essere feroci, e nella NFL possono essere la differenza tra il pagamento in milioni di dollari e la disoccupazione. Una volta iniziata la stagione regolare, le formazioni vengono impostate e la squadra lavora per andare avanti insieme. Questa può essere una transizione difficile, soprattutto in un breve lasso di tempo.

Nel caso dei Vichinghi, Sage Rosenfels e Tarvaris Jackson avevano gareggiato per il punto di partenza del QB quando Favre usciva dalla pensione. Entrambi erano comprensibilmente delusi dal fatto di non aver avuto l'opportunità di competere per la posizione di partenza. Tuttavia, una volta che Favre è stato nominato QB, sia Rosenfels che Jackson sembravano comprendere la decisione. Come questi quarterbacks e il resto dei Vikings lavoreranno insieme, giocheranno un ruolo importante nel loro successo in questa stagione.

La ricerca sopra descritta di Elliot Aronson e dei suoi colleghi ha creato ciò che è diventato noto come "Jigsaw Classrooms". Questi ambienti di apprendimento poggiavano su sei principi di base progettati per migliorare l'apprendimento, favorire la cooperazione e facilitare relazioni positive tra membri di razze diverse. La conoscenza e l'applicazione di questi sei fattori può aiutare le squadre sportive, in particolare i vichinghi e Brett Favre.

1) Situazione paritaria: nello studio di Aronson, ciò significava che tutti gli studenti erano ugualmente importanti per il successo del gruppo. In realtà, questo è uno dei due fattori che presentano grandi sfide per i vichinghi perché Brett Favre è un quarterback della Hall of Fame. Arrivò alla squadra con uno status diverso rispetto alla maggior parte degli altri giocatori, e il ritiro del campo di addestramento servì solo a magnificare questo differenziale di status.

2) Norme sociali che promuovono l'uguaglianza: nello studio di Aronson, ciò significava che gli insegnanti lavoravano diligentemente per fornire un ambiente che consentisse ad ogni studente di sentirsi apprezzato. Il campo di addestramento è un rito annuale di passaggio che i giocatori temono. Nell'arco di circa tre settimane, i giocatori hanno sfidato le pratiche calde e umide di luglio e agosto, due volte al giorno, a sandwich tra innumerevoli incontri. La National Football League è un business da miliardi di dollari e il campo di allenamento è il dietro le quinte di sangue, sudore e lacrime che la maggior parte dei fan non ha mai visto. È comprensibile il motivo per cui Brett Favre non ha voluto partecipare al campo di addestramento, e anche perché i vichinghi hanno permesso che ciò accadesse. Volevano preservare il corpo di Favre che invecchia e prevenire le ferite. Tuttavia, quando il coach Brad Childress ha ripetutamente dichiarato che i colloqui di Favre erano finiti, molti ritenevano che fosse stato meno che schietto quando alla fine Favre ha firmato. Naturalmente, Childress non deve ai fan l'accesso ai piani di Vikings. Tuttavia, se non fosse in prima linea con i giocatori, questo potrebbe infrangere la fiducia all'interno della squadra.

Sarà importante che Coach Childress e il resto del suo staff inviino messaggi chiari che nessun giocatore è più importante dell'altro. Un passo positivo compiuto dai vichinghi è la nomina di tutti e tre i quarterback al "Leadership Council", un gruppo di veterani che si incontrano regolarmente con Coach Childress. Il Consiglio direttivo funge da collegamento tra Childress e l'intera squadra, e tra cui Rosenfels, Jackson e Favre è un buon messaggio per i quarterback di supporto che sono apprezzati membri del team.

3) Contatti amichevoli e informali: Aronson ha creato il tempo per gli studenti di conoscersi. Nello spogliatoio, sarà fondamentale che Brett Favre sia uno dei ragazzi. In passato, alcuni dei suoi compagni di squadra affermavano che Favre era una primadonna. Se Favre è in grado di connettersi bene con i suoi compagni di squadra, questo sarà di buon auspicio per affrontare potenziali problemi derivanti dall'assenza di Favre al campo di addestramento. È stato incoraggiante leggere di alcune costolette bonarie che i compagni di squadra di Favre gli hanno offerto al suo arrivo.

4) Contatti ripetuti (multipli): Questo dovrebbe essere facile: non c'è modo di aggirare un sacco di contatti per una squadra di calcio durante la stagione. I vichinghi sistemarono l'armadietto di Favre accanto alla loro stella che faceva scorrere l'armadietto di Adrian Peterson. Questo sembra un saggio tentativo di promuovere una forte relazione tra i loro due giocatori offensivi più importanti.

5) Interdipendenza reciproca: gli studenti nello studio di Aronson si sono affidati l'un l'altro per insegnare informazioni importanti. Allo stesso modo, ogni giocatore di una squadra di calcio ha bisogno che gli altri si comportino bene sul campo. I quarterback e i running back hanno bisogno di una grande linea offensiva; i kicker hanno bisogno di titolari; i titolari hanno bisogno di dentici; il secondario difensivo ha bisogno di un passo eccellente, e la linea difensiva ha bisogno di linebacker stellari. Ogni giocatore ha un incarico che può svolgere in modo efficace solo se si fida che ciascuno degli altri dieci giocatori sul campo sta facendo lo stesso. In sostanza, la squadra è passata dalla competizione in gruppo durante il campo di allenamento alla cooperazione in gruppo mentre competono contro altre squadre.

6) Obiettivi superlativi: gli studenti nello studio di Aronson avevano l'obiettivo di aiutarsi a vicenda ad ottenere un buon voto. Vincere il primo campionato Super Bowl nella storia dei Vichinghi. L'obiettivo è lì. I giocatori sono impegnati per l'obiettivo. Che sia raggiunto o meno dipenderà in parte dal modo in cui i vichinghi riescono a integrare Brett Favre nel tessuto della loro squadra. Il quarterback è il leader di un reato. È fondamentale che gli altri giocatori si fidino e rispettino il fatto che il quarterback si impegni a fare tutto il possibile per il successo della squadra.

La tecnica di Jonsaw Classroom di Aronson ha avuto effetti sorprendenti nelle scuole pubbliche del Texas che venivano integrate. Gli studenti hanno imparato di più, erano più motivati ​​e andavano d'accordo con bambini di diverse origini etniche. Molto semplicemente, questa tecnica ha trasformato un ambiente accademico pericoloso e malsano in un'esperienza di apprendimento e sociale positiva.

Attualmente, i Vichinghi e Brett Favre sono nelle prime fasi di una stagione piena di aspettative (hanno sconfitto Cleveland 34-20 nel Gioco 1). Il franchise di Vikings non ha mai vinto un Super Bowl (sono 0-4 in Super Bowls) e i fan hanno lamentato la loro incapacità di vincere grandi partite. La saga di Brett Favre ha aggiunto sia l'eccitazione che il potenziale disastro. La misura in cui Favre e i Vichinghi sono in grado di creare la chimica, la fiducia e l'interdipendenza della squadra contribuiranno a lungo a prevedere il loro successo (o la sua mancanza). Se i Vichinghi e le Favre non si mimetizzano (e perdono molti giochi), i giocatori, i fan e i media certi assicurati parleranno dell'assenza di Favre nel campo di addestramento come un fattore importante nei loro fallimenti. D'altra parte, se i Vichinghi e Favre sono in grado di utilizzare questi sei principi psicologici sociali incentrati sull'uguaglianza, il cameratismo e gli obiettivi comuni, i fan dei Vichinghi possono finalmente avere la possibilità di abbattere i pali della porta dopo il Super Bowl del 2010.

Solutions Collecting From Web of "1 ° in basso e 6 principi psicologici sociali per i vichinghi e Brett Favre"